Cronaca

E' ai domiciliari ma si intrufola in ospedale e ruba un pc, arrestato

In manette un 49enne, che ha forzato un armadietto nel reparto di Ostetricia del Buccheri La Ferla e ha portato via un computer. Gli infermieri lo hanno notato e, insospettiti per borsa voluminosa che aveva con sè, hanno dato l'allarme

Polizia davanti al Buccheri

L'essere già agli arresti domiciliari non è stato un deterrente, al contrario si è recato in ospedale e ha rubato un computer portatile. Il borsone troppo voluminoso però è stato notato dagli infermieri, che hanno chiamato la polizia. Le manette sono scattate ai polsi di Massimo Giovanni Di Maria, 49 anni, sorpreso con refurtiva e "attrezzi del mestiere" all'interno del Buccheri La Ferla.

L'uomo è riuscito a entrare in una stanza medicheria del reparto di Ostetricia e a forzare un armadietto. In pochi attimi ha preso un computer portatile e lo ha nascosto in un borsone. La sua presenza, con un bagaglio voluminoso, non è passata inosservata e il personale ha chiamato il 113. Una volante dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico ha raggiunto in pochi attimi il nosocomio, sorprendendo l’uomo, di cui era stata fornita la descrizione, con in mano la borsa notata dagli infermieri. Al suo interno nascondeva la refurtiva e due cacciaviti. Adesso deve rispondere di furto aggravato ed evasione e si trova in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' ai domiciliari ma si intrufola in ospedale e ruba un pc, arrestato

PalermoToday è in caricamento