menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli oggetti recuperati dalla polizia

Gli oggetti recuperati dalla polizia

Svaligiano negozio di antiquariato ma vengono beccati con la refurtiva, 3 denunce

Il provvedimento è scattato nei confronti di due uomini e una donna, sorpresi mentre scaricavano statue, bassorilievi, capezzali, poltroncine e portariviste per un valore di oltre ventimila euro

Oggetti di antiquariato per un valore di oltre ventimila euro sono stati recuperati dalla polizia alla Zisa. Si tratta di statue, bassorilievi, capezzali, poltroncine e portariviste stilizzati rubati ieri mattina da un negozio di antiquariato nella zona di Porta Nuova. Due uomini e una donna sono stati denunciati per ricettazione.

Subito dopo la denuncia del furto, ai danni di un negozio che vende sia oggetti antichi sia bomboniere e articoli da regalo, gli agenti hanno passato al setaccio la Zisa. La zona, spiegano gli inquirenti, "anche morfologicamente, si presta a ospitare refurtive in giacenza". L’intuizione è risultata fondata perchè all'incrocio tra via Guglielmo il Buono e via Salomone, il passaggio di una volante dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico ha mandato all’aria il piano di due uomini e una donna che stavano scaricando la refurtiva.

I tre, alla vista della polizia, hanno tentato di nascondersi in un palazzo. Il tentativo non è andato a buon fine e sono stati bloccati. Le due vetture utilizzate per trasportare gli oggetti sono risultate rubate. L’intera refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario mentre sono in corso le ricerche del proprietario dei due televisori, presumibilmente rubati, trovati nelle vetture usate dai tre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento