Furto in moschea, rubati i soldi delle offerte e due casse amplificate

Qualcuno si è intrufolato nella struttura di vicolo Gran Cancelliere nella notte tra martedì e mercoledì. Sull'episodio indaga la polizia che ha acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza

La moschea di vicolo Gran Cancelliere

Furto nella moschea di vicolo Gran Cancelliere. Nella notte tra martedì e mercoledì ignoti si sono intrufolati nella struttura di proprietà del consolato tunisino portando via 150 euro dalla cassetta delle offerte e due casse amplificate. Nonostante l’ora tarda qualcuno si è accorto dell’intrusione e ha chiamato il 113 chiedendo l’intervento della polizia.

Gli agenti hanno avviato le indagini acquisendo le prime informazioni e le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza che potrebbero aver inquadrato l'autore del furto. Sembrerebbe che qualcuno, il giorno precedente all'episodio incriminato, avesse chiesto soldi ad alcuni membri della comunità musulmana presenti in moschea. Soldi che però gli sarebbero stati negati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stando alle prime informazioni raccolte c'è il sospetto che il ladro, del quale un testimone è riuscito a scorgere qualche tratto somatico, possa essere un membro della stessa comunità che ha come punto di riferimento proprio la moschea. E che quindi poteva sapere come entrare e cosa cercare nell'ex chiesa sconsacrata di San Paolino dei giardinieri di via del Celso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento