Rubano 500 chili di limoni ma vengono sorpresi dai carabinieri: arrestati

Operazione dei carabinieri della stazione di Ficarazzi che nel corso di un servizio notturno di controllo del territorio hanno inchiodato due palermitani con l’accusa di furto aggravato in concorso

Avevano appena rubato 500 chili di limoni, ma sono stati sorpresi dai carabinieri e arrestati. Operazione dei militari della stazione di Ficarazzi che nel corso di un servizio notturno di controllo del territorio hanno inchiodato due uomini con l’accusa di furto aggravato in concorso. Si tratta di un 29enne (F.B. le sue iniziali) e un 39enne (A.M.) entrambi palermitani e noti alle forze dell’ordine.

I carabinieri nel transitare in una contrada hanno sorpreso i due all’interno di agrumeti intenti ad asportare circa mezza tonnellata di limoni, parte dei quali erano già stati caricati su un’autovettura in loro possesso.   Gli uomini sono stati tratti in arresto e tradotti, su disposizione della Procura, nelle camere di sicurezza della caserma in attesa dell’udienza di convalida. Contemporaneamente sono stati identificati i proprietari dei due agrumeti ai quali è stata restituita la refurtiva. Ieri mattina l’autorità giudiziaria di Termini Imerese con rito direttissimo ha convalidato l’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento