Cronaca Malaspina / Via Serradifalco, 131

Via Serradifalco, colpo alla gioielleria Cordaro: rubati gioielli per oltre 6 mila euro

Banda di ladri in azione nel cuore della notte. Sono riusciti a forzare la porta secondaria che si trova in via Bernabei e in meno di 2 minuti hanno portato via il bottino: orologi di lusso, bracciali, collane e orecchini in oro bianco e giallo. Indaga la polizia

La porta della gioielleria Cordaro forzata dai ladri

Colpo grosso in una gioielleria. Una banda di ladri è entrata in azione nella notte rubando orologi e gioielli fra gli scaffali e gli espositori della gioielleria Cordaro di via Serradifalco. Un furto messo a segno in pochi minuti e che ha fruttato ai banditi un bottino di oltre 6 mila euro. Sul posto, poco dopo le 4, sono intervenute le guardie giurate della Ksm e le volanti della polizia.

I banditi avrebbero pianificato il colpo nei dettagli, decidendo di accedere alla gioielleria dall'ingresso secondario. Come ripreso dalle telecamere di videosorveglianza i ladri hanno forzato la porta che si trova sulla via Bernabei, zona Malaspina, utilizzando spranghe e piedi di porco. Una volta aperto il varco sono entrati e hanno agito indisturbati, mentre l'allarme silenzioso cominciava a suonare segnalando l'intrusione.

Dopo aver riempito alcuni sacchi con orologi di lusso, bracciali, collane e orecchini in oro bianco e giallo, la banda è fuggita e ha raggiunto un'auto lasciata non lontano dal negozio. Quando ormai i ladri avevano fatto perdere le proprie tracce sono intervenuti gli uomini dell'istituto di vigilanza e le forze dell'ordine.

Per analizzare la scena del crimine è stato richiesto il supporto degli agenti della Scientifica che hanno cosparso con la loro polvere la porta secondaria, spennellando il vetro a caccia di impronte digitali e altre tracce biologiche utili per le indagini. Al vaglio anche le immagini riprese dalle telecamere di sicurezza che potrebbero aver ripreso qualche dettaglio che potrebbe presto servire a dare un nome e un volto ai responsabili.

Il furto subito nella notte dalla gioielleria, sebbene con modalità apparentemente diverse, arriva a poco più di un mese dall'episodio che ha riguardato La Rinascente di via Roma. In quell'occasione i ladri hanno utilizzato un cannello per scaldare il vetro esterno del centro commerciale e una mazza per mandarlo in frantumi. Un'ora di colpi che nessuno avrebbe sentito per strada e grazie ai quali i ladri sono riusciti a rubare oggetti preziosi esposti proprio nel corner targato Cordaro.

Da quella notte, nel giro di poche settimane, sono stati registrati numerosi furti con lo stesso modus operandi. In appena un mese la "banda delle mazzate" è riuscita a rubare in numerose attività della zona, come "via Roma 261" (ex Navigare), la gioielleria Cipolla e il Caterina pub-Laguna blu di via Squarcialupo. Senza successo i colpi al negozio di abbigliamento PloPlì di viale Lazio e all'ottica "Amici a prima vista".

La replica della gioielleria Cordaro

Dalla gioielleria precisano come "il valore dei preziosi trafugati sia di gran lunga inferiore a quello riportato in seno all’articolo e sia addirittura ancora in corso di valutazione. Si ritiene il titolo esagerato e volto all’ottenimento di una risonanza mediatica del tutto sproporzionata".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Serradifalco, colpo alla gioielleria Cordaro: rubati gioielli per oltre 6 mila euro

PalermoToday è in caricamento