Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Scavo abusivo per allacciarsi alla rete: dovrà pagare 6 mila euro per riavere la corrente

Una truffa durata cinque anni, poi la scoperta grazie anche all'intervento dei tecnici dell'Enel: nei guai un uomo residente a Lascari. E' stato denunciato dalla polizia di Cefalù

Per cinque anni si era allacciato abusivamente alla rete elettrica grazie a uno scavo. Un uomo residente a Lascari è stato denunciato dalla polizia di Cefalù. In azione le pattuglie delle volanti del commissariato di Cefalù insieme al personale della sottosezione polizia stradale di Buonfornello. Il controllo è stato effettuato in contrada Passo Mandorle.

"L'uomo - dicono dalla polizia - avrebbe effettuato da ben cinque anni uno scavo abusivo nei pressi del suo contatore Enel per allacciarsi illecitamente al cavo portante senza passare dal lettore. Questa attività gli avrebbe permesso di beneficiare lungo tutto questo periodo della fornitura di energia elettrica senza pagare". Dopo la verifica del personale Enel è scattato il sequestro e il contatore è stato smontato.

L’utente al momento è rimasto senza corrente. Per riottenerla dovrà prima pagare le sanzioni con il forfait del consumo di corrente, stimato in seimila euro. L'uomo è stato denunciato all'autorità giudiziaria di Termini Imerese per furto aggravato di energia elettrica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scavo abusivo per allacciarsi alla rete: dovrà pagare 6 mila euro per riavere la corrente

PalermoToday è in caricamento