Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Piazza Marina

Furto di energia elettrica, denunciati otto gestori dei locali notturni

Nel corso dei controlli nella zona di piazza Marina, Cala e piazza Olivella la guardia di finanza ha scoperto l'installazione sui contatori Enel di un magnete che rallentava la registrazione dei kilowatt

Movida palermitana ancora nel centro del mirino. I gestori di otto locali notturni sono stati denunciati nei giorni scorsi dalla guardia di finanza per furto di energia elettrica.

Nel corso di una serie di controlli ordinari sull’osservanza dell’obbligo di rilascio di scontrini e ricevute fiscali alla clientela, nei confronti di una ventina di esercizi commerciali – in particolare bar, gelaterie, paninoteche e pizzerie da piazza Marina alla Cala e poi a piazza Olivella – le fiamme Gialle, con la collaborazione del Reparto di unità di sicurezza dell’Ente per l’energia elettrica di Palermo, hanno scoperto in alcuni casi l’installazione sui contatori Enel di un magnete che rallentava la registrazione dei kilowatt. Diminuendo in questo modo i consumi rilevati dal cinquanta al novanta per cento dell’effettivo.

Il danno per l'Enel, in alcuni casi, raggiunge i 20 mila euro. I titolari di altri 10 pub sono stati multati nel corso della stessa operazione per non aver sottoposto il registratore di cassa alla revisione obbligatoria.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di energia elettrica, denunciati otto gestori dei locali notturni

PalermoToday è in caricamento