Marinella, energia elettrica "a scrocco" per 20 famiglie: blitz in un condominio

I carabinieri con l'ausilio dei tecnici dell'Enel hanno accertato che i contatori erano stati manomessi realizzando allacci abusivi alla rete pubblica. Venti le persone denunciate per essersi assicurate bollette a costo zero

I controlli dei carabinieri

Si erano garantiti bollette dell'energia elettrica a costo zero manomettendo i contatori, ma i carabinieri hanno scoperto lo stratagemma ed è scattata la denuncia. Venti persone - tutte residenti nella zona della Marinella in via Collodi Lorenzini - devono adesso rispondere di furto di energia. Il provvedimento è scattato nei confronti di cinque uomini e quindici donne.

"Il furto di energia elettrica - spiegano i militari - imperversa senza distinzione sociale e professionale alcuna, dalle abitazioni, ai locali a uso commerciale  per finire agli impianti industriali". I tecnici dell’Enel hanno rimosso gli allacci abusivi e ripristinato il circuito. Complessivamente dall’inizio dell’anno a oggi per furto di energia sono state arrestate 80 persone (65 uomini e 15 donne) mentre 47 sono state denunciate (31 uomini e 16 donne).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento