Cronaca Bagheria

Bagheria, chiesa Madre nel mirino dei ladri: rubate anche le offerte per i poveri

L’ufficio del parroco è stato messo a soqquadro e sono spariti anche dei candelabri e un calice. Solo a fine novembre un episodio simile si è verificato nella chiesa del Santo Sepolcro e non si esclude che gli autori siano gli stessi

Ancora un furto in chiesa a Bagheria. Nella notte tra martedì e mercoledì scorso, qualcuno è entrato nei locali della chiesa Madrice portando via tutto, comprese le elemosine che erano nelle cassette delle offerte. L'episodio è stato reso noto oggi. Non è la prima volta che i ladri rubano all’interno della chiesa Madrice, già nel mese di aprile del 2018 teatro di un altro raid

Non si esclude che possano essere gli stessi autori del furto messo a segno solo la scorsa settimana nella chiesa del Santo Sepolcro.

I ladri sono entrati da una finestra del locale attiguo dove ha sede la Confraternita di San Giuseppe in via Carà, segando le sbarre si sono introdotti nella sacrestia rompendo le porte e rubando un calice antico, due candelabri in ottone argentato e due preziosi vasetti in vetro. Hanno anche scassinato la porta dell’ufficio del parroco, don Giovanni La Mendola, rovistando nei cassetti della scrivania alla ricerca di soldi e poi hanno svuotato le cassette con le offerte dei fedeli destinate ai poveri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria, chiesa Madre nel mirino dei ladri: rubate anche le offerte per i poveri

PalermoToday è in caricamento