Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca Montegrappa-Santa Maria di Gesù / Via del Vespro

Raid nel cantiere del Policlinico, rubati tubi in rame da un impianto appena realizzato

Ad accorgersene i responsabili dei lavori della Sikelia group nell'ospedale di via del Vespro. I ladri hanno aperto un varco nella recinzione, hanno raggiunto un piano cantinato e hanno portato via le condutture. Sull'episodio indaga la polizia

Uno dei cantieri della Sikelia al Policlinico

Rubati tutti i tubi in rame di un impianto nuovo di zecca. Furto all'ospedale Policlinico dove i responsabili della Sikelia group, ditta catanese impegnata con un appalto da 40 milioni di euro, si sono accorti ieri mattina di quanto accaduto. Qualcuno si era intrufolato, probabilmente la notte precedente, in un edificio di nuova costruzione portando via le condutture non ancora attive.

Una volta scoperto il furto gli amministratori della ditta etnea hanno chiamato la polizia per poi sporgere denuncia. L'area, che risulta sprovvista di telecamere, è sotto la sorveglianza di un istituto di vigilanza privata. Ancora da quantificare il danno che, secondo una prima stima, ammonterebbe a diverse migliaia di euro.

Questo episodio è l'ultimo di una lunga serie, tra furti e intimidazioni, avvenuti al Policlinico negli ultimi anni. I lavori nell'ospedale universitario, secondo quanto spiegato dalla stessa Sikelia, sono giunti all'85% ed entro metà del prossimo anno - non appena l'amministrazione ospedaliera avrà comunicato gli ultimi dettagli - dovrebbero essere consegnati.

Lo scorso febbraio un gruppo di ignoti ha dato alle fiamme due furgoni e distrutto alcune lastre di vetro in uno dei cantieri. Nel mirino sono finiti anche i lavori del gruppo Sikelia in via Messina Marine, dove si sta realizzando il nuovo collettore fognario. In quell’occasione è stato appiccato un incendio che ha causato danni per 20 mila euro.

Poco più di un anno fa due uomini sono finiti in manette (ed un quindicenne è stato denunciato) perché accusati di un furto nei cantieri del Policlinico. Sarebbero entrati a bordo di un furgone bianco portando via 50 chili di materiale ferroso. Nei mesi precedenti gli imprenditori catanesi avevano denunciato le intimidazioni subite, come il danneggiamento di alcuni mezzi con lanci di pietre e il sabotaggio di un altro impianto in rame del nuovo reparto di Rianimazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid nel cantiere del Policlinico, rubati tubi in rame da un impianto appena realizzato

PalermoToday è in caricamento