Cronaca Via Maqueda, 81

Furto nella caffetteria di Palazzo Sant'Elia, ladri rubano soldi e bottiglie d'alcol

I titolari del bar Rosaelia sono stati svegliati nel cuore della notte dall'allarme. Le telecamere hanno ripreso tre persone, che indossavano dei guanti in lattice, mentre forzavano la porta d'ingresso: "Sarà il terzo o quarto episodio dal lockdown". Raid anche al Mida di Mondello e al Solemar (Addaura)

Una porta spaccata, una giornata di lavoro persa e oltre mille euro di danni se si considera un bottino composto da bottiglie di alcolici e pochi contanti. Furto nella notte all’interno della caffetteria Rosaelia, che si trova all'interno di Palazzo Sant’Elia, in via Maqueda. I titolari dell’attività sono stati svegliati nel cuore della notte dal sistema d’allarme: al loro arrivo c’erano già gli agenti di polizia ma dei ladri nessuna traccia.

"Non è la prima volta purtroppo. Dal lockdown in poi - spiega a PalermoToday uno dei gestori, Daniela Sclafani - sarà il terzo o quarto episodio. Al di là della refurtiva, la situazione comincia a diventare seccante. Sentiamo la presenza delle forze dell’ordine, le pattuglie girano molto per il centro anche di notte, ma evidentemente serve un maggiore presidio. La zona sembra un po' abbandonata".

Gli investigatori hanno acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza che hanno ripreso l’ingresso dei ladri. Le telecamere mostrano tre persone (probabilmente tre giovani) che indossano dei guanti in lattice mentre cercano di forzare la porta per entrare nella caffetteria. In pochi minuti riescon ad entrare, svuotano la cassa, arraffano una decina di bottiglie di alcolici e scappano.

La banda del buco in azione

La scorsa notte i ladri hanno cercato di entrare in un centro scommesse di via Brunelleschi, al Cep. Per creare un varco avrebbero cercato di realizzare un buco in un muro. Qualcosa però sarebbe andata storta mandando in fumo i loro piani. Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia e il personale della Scientifica chiamato ad eseguire i rilievi su alcune tracce di sangue.

Nel mirino i locali della movida

Pochi giorni fa è stato registrato un altro tentativo di furto nella zona di Mondello. I ladri sono entrati al Mida lounge bar rompendo alcune tavole in legno della struttura in cui si trova la cucina. "Sono riusciti ad accedere - spiega uno dei titolari - ma alla fine non hanno toccato nulla, facendo un danno di poche decine di euro. In quest'ultimo periodo apriamo solo nel weekend e solitamente portiamo via quasi tutto per evitare problemi".

E’ andata peggio al Solemar, il locale che si trova nel lungomare dell’Addaura. Nel giro di poco più di un mese i ladri hanno provato ad entrare diverse volte e in un caso ci sono anche riusciti. Gli sono bastati un paio di minuti per rubare tutto ciò che potevano, perlopiù bottiglie di alcolici e utensili da cucina, facendo un danno da diverse migliaia di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto nella caffetteria di Palazzo Sant'Elia, ladri rubano soldi e bottiglie d'alcol

PalermoToday è in caricamento