Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Rubava bici elettriche per poi rivenderle e coi soldi comprava droga da spacciare: arrestato

Un 35enne palermitano è finito agli arresti domiciliari a Pistoia insieme a un 43enne campano

Un 35enne palermitano è finito agli arresti domiciliari a Pistoia insieme a un 43enne campano: su entrambi pendono gravi indizi di colpevolezza in merito a un furto di due biciclette elettriche e un tentato furto. Entrambi sono pregiudicati e conosciuti alle forze dell’ordine: per loro sono scattati gli arresti domiciliari con applicazione dei braccialetti elettronici.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri i furti sono stati commessi lo scorso aprile e lo scorso ottobre con lo stesso modus operandi, ovvero tagliando con una tronchese la catena con cui le biciclette erano legate a una rastrelliera. Durante il primo colpo i due riuscirono ad asportare ben due biciclette elettriche, mentre in ottobre il furto non venne portato a termine poiché due militari dell’Arma, nel corso di un servizio in abiti civili, si erano accorti del tentativo in atto ed erano intervenuti bloccando i malviventi per poi denunciarli.

A carico del palermitano risulterebbe anche un altro furto messo a segno nel maggio scorso in un’abitazione privata. In quell’occasione venne asportata una bicicletta di colore bianco di marca Esperia, ma fu rinvenuto un telefono cellulare smarrito durante il furto. Le indagini, anche attraverso l’analisi del telefono cellulare incautamente lasciato sul posto, hanno consentito quindi di appurare come i due fossero dei veri e propri professionisti del settore che operavano con sistematicità e regolarità, avendo poi accesso in modo stabile a un mercato in cui collocare i beni rubati per la successiva vendita. Il denaro veniva poi verosimilmente utilizzato anche per l’acquisto di sostanze stupefacenti da immettere nella piazza pistoiese.

A casa dell’uomo di origine palermitane, a conferma dei vari episodi di spaccio da lui effettuati sul mercato pistoiese già accertati dai carabinieri, durante la perquisizione sono stati rinvenuti ben sei flaconcini di metadone da 9 ml di cui 5 vuoti e il sesto con ancora all’interno residui della sostanza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubava bici elettriche per poi rivenderle e coi soldi comprava droga da spacciare: arrestato
PalermoToday è in caricamento