rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Malaspina / Via Galileo Galilei, 155

Tre furti in pochi giorni al bar Manila, i titolari dormono all'interno per evitare nuove incursioni

L'attività di via Galileo Galilei è finito nel mirino dei ladri. La figlia dei gestori: "Ci hanno rubato la cassa, cioccolato, gomme da masticare e una bici. Duemila euro di danni a cui vanno aggiunti quelli necessari per le riparazioni". Sull'episodio indagano i carabinieri

Stufi delle continue visite dei ladri (tre in pochi giorni) hanno deciso di fare la veglia e dormire lì per impedire una quarta incursione. Notte insonne per i titolari del bar Manila di via Galileo Galilei, finiti nel mirino di malitenzionati che sono riusciti a portare via - a più riprese - liquori, espositori di cioccolato, caramelle e gomme da masticare, una bici pieghevole (foto allegata) e anche il registratore di cassa, poi trovato nei paraggi dai carabinieri che sono intervenuti per effettuare un sopralluogo.

"Il primo furto - spiegano a PalermoToday dal bar Manila - è avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì. Hanno rubato il fondo cassa, poco meno di un centinaio di euro, e una dozzina di bottiglie di superalcolici". Ad accorgersene la mattina seguente sono stati gli stessi titolari che si sono resi subito conto che qualcuno era entrato. "C’erano diverse tracce del loro passaggio: alcune cicche di sigarette, gli attrezzi utilizzati per scassinare la porta e diverse impronte digitali. Forse avevano le mani sporche di qualche polvere, perché si notavano a occhio nudo".

I carabinieri, raccolta la denuncia, hanno avviato le indagini sequestrando anche i video ripresi da alcune telecamere installate in zona. "Tra sabato e domenica - continua la figlia - sono entrati di nuovo e hanno preso di tutto: diverse bottiglie di birra, gli stand in cui erano esposte caramelle e gomme da masticare e anche una bicicletta che avevamo lasciato vicino al laboratorio. Non contenti sono tornati lunedì notte e hanno rubato ciò che restava. Ci hanno fatto un danno da quasi duemila euro, cui vanno aggiunti i soldi necessari per riparare tutto ciò che hanno rotto".

Da quando i titolari hanno preso in gestione l’attività non avrebbero mai subito tutti questi furti: "Forse la zona non è molto controllata per ora. Di sicuro - continuano - non era mai capitato nulla del genere in 12 anni. L’ultimo episodio risale al 2015-2016. Quando abbiamo aperto ci sono pure arrivate delle strane richieste, quasi estorsive, che abbiamo subito denunciato alle forze dell’ordine. Ad ogni modo, temendo che potessero tornare, abbiamo passato l’ultimo notte dentro il bar facendo i turni per restare svegli e controllare che andasse tutto bene".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre furti in pochi giorni al bar Manila, i titolari dormono all'interno per evitare nuove incursioni

PalermoToday è in caricamento