Furto del sabato sera davanti al Massimo, forza la porta di un bar e ruba la cassa

Nel mirino il Dami Cafe di via Maqueda. Il ladro è andato via a mani vuote ma il suo volto è rimasto impresso nelle immagini delle telecamere. La figlia del titolare: "Siamo stanchi, vogliamo giustizia". Indaga la polizia

Il ladro all'opera inquadrato dalla videosorveglianza

Ha forzato la porta secondaria, si è intrufolato nel bar e ha strappato via il registratore di cassa. Poi è scappato, convinto di averla fatta franca, ma non riuscendo ad aprirlo e temendo di essere catturato ha lasciato il bottino in strada ed è fuggito. Tentato furto alle 4 dello scorso sabato al Dami Cafe di via Maqueda, un bar molto frequentato dai turisti che si trova di fronte al Teatro Massimo. “Siamo stanchi, vogliamo giustizia e maggiori controlli” dice in uno sfogo la figlia del titolare.

A svegliare nel cuore della notte il gestore del dell’attività, il signor Salvatore, è stata la polizia che è riuscita a sventare il colpo ma non a catturare il ladro. Secondo una prima ricostruzione il malvivente ha utilizzato un grosso pezzo di ferro per fare leva e scardinare la porta che apre su via dell’Orologio. Poi ha preso di forza la cassa (dentro cui c’erano pochi spiccioli) e ha iniziato a correre in direzione di piazza Olivella cercando di far perdere le proprie tracce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commerciante ha raggiunto il bar ed è stato invitato dagli agenti a presentare denuncia in commissariato allegando i file del sistema di videosorveglianza. Le riprese mostrano un uomo di mezz’età che impiega circa 6 minuti per aprirsi un varco, mentre sullo sfondo si vedono passare di tanto in tanto gli ultimi gruppetti di giovani che lasciano le zone della movida per fare rientro a casa. Sembrerebbe però che nessuno abbia notato la scena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • In strada contro il Dpcm: ai Quattro Canti scoppia la guerriglia

  • Covid, via libera dalla Regione al disegno di legge per la ripresa delle attività economiche

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento