Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Via Volturno

Furto nello studio del legale di Ciancimino, rubato pc con i documenti sulla "Trattativa"

A denunciare il fatto è stato lo stesso avvocato Roberto D'Agostino. Non sono stati portati via oggetti di valore, ma un vecchio computer che conteneva i documenti relativi al processo

Un furto è stato messo a segno nello studio dell'avvocato Roberto D'Agostino, legale di Massimo Ciancimino, il figlio dell'ex sindaco mafioso di Palermo e superteste del processo sulla trattativa tra Stato e mafia. A denunciare il fatto è stato lo stesso legale, che condivide lo studio con il fratello Dario in via Volturno.

Secondo quanto reso noto, non sono stati portati via oggetti di valore, ma un vecchio computer che conteneva i documenti relativi al processo sulla trattativa. Sul caso indaga la Squadra mobile.

Proprio oggi riprende l'udienza del processo che si celebra davanti alla Corte d'assise di Palermo e Massimo Ciancimino era in aula. Si tratta della prima partecipazione da detenuto. Ciancimino si trova infatti in carcere per il passaggio in giudicato della sentenza di condanna per detenzione di esplosivo. Dopo il verdetto, il superteste è finito in manette per scontare oltre alla condanna per l'esplosivo, quella per riciclaggio che gli era stata sospesa per l'indulto (ora revocato).  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto nello studio del legale di Ciancimino, rubato pc con i documenti sulla "Trattativa"

PalermoToday è in caricamento