rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Gli smantellano l'auto, ritrova gli accessori su internet: nei guai due ragazzi

Denunciati due giovani di 19 e 21 anni. Dopo il furto la vittima aveva presentato denuncia alla polizia, poi su internet si era messo alla ricerca dei pezzi della sua auto. Quindi la "scoperta" navigando sul web e l'incontro-trappola con i venditori

Vanno in via Roma per fare shopping e dopo le spese trovano la "sorpresa". La loro auto - regolarmente posteggiata - era stata "saccheggiata". Mancavano infatti accessori e parti di carrozzeria. Protagonisti della vicenda due coniugi di Mondello. Tornati a casa, il marito ha “visitato” un sito internet dedicato alle vendite on line, e in un amen ha ritrovato gli accessori della sua macchina, “postati” anche in fotografia e destinati alla vendita da parte di un offerente palermitano. Così l'uomo ha sporto denuncia al commissariato di polizia di Mondello.

Il marito intanto ha organizzato l'incontro-trappola con gli offerenti, fissando subito un appuntamento in centro. La vittima si è recata in via Gagini, seguita con discrezione da poliziotti in abiti civili: qui è stato “agganciato” da un giovane palermitano. Insieme hanno percorso pochi metri fino a raggiungere una zona appartata dove ad attendere c'era un altro ragazzo. Gli accessori erano offerti al “modico” prezzo di 200 euro. Quindi è scattato l’intervento dei poliziotti che hanno bloccato e identificato i due. Si tratta di pregiudicati di 21 e 19 anni, rispettivamente dei quartieri Oreto e Ballarò. Entrambi sono stati denunciati per il reato di ricettazione. Hanno raccontato ai poliziotti di aver acquistato gli accessori al mercato di Ballarò. Ma su questa versione sono in corso accertamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli smantellano l'auto, ritrova gli accessori su internet: nei guai due ragazzi

PalermoToday è in caricamento