Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Arenella-Vergine Maria / Via Massaia Guglielmo Cardinale

Ruba sedile da una barca all'Arenella, poi scappa in scooter: preso

In manette un quarantottenne, volto noto alle forze dell'ordine (il complice è riuscito a dileguarsi). A notarlo dopo il furto sono stati i carabinieri. Ne è nato un inseguimento, durante il quale lo scooter ha colpito un'auto ferma allo stop

I carabinieri con l'imbarcazione "saccheggiata"

Sono stati sorpresi mentre - in sella a uno scooter - sfrecciavano per le strade dell'Arenella trasportando il sediolino di una barca. Ne è nato un inseguimento che ha portato all'arresto di un palermitano di 48 anni. E' successo tutto intorno alle 19.30 di ieri. I carabinieri - di passaggio in via Cardinale Guglielmo Massaia - hanno così deciso di vederci chiaro. Insospettiti dalla circostanza i due hanno accelerato improvvisamente la marcia. Giunti all'incrocio con via San Vincenzo de Paoli, l’uomo alla guida dello scooter si è trovato davanti un’auto momentaneamente ferma allo stop, andando a impattare sulla fiancata. Il sediolino si è spezzato, ma forzando l’andatura lo scooter ha proseguito la fuga tra le viuzze del quartiere, facendo perdere le tracce (uno dei due si è dileguato a piedi).

Dopo avere controllato la banca dati i carabinieri hanno raggiunto l’abitazione del proprietario del motorino, volto noto alle forze dell’ordine. L'uomo si è giustificato dicendo che la barca era in stato di abbandono. Lo scooter - un Honda Sh 300 - privo di copertura assicurativa è stato sottoposto a sequestro. Su disposizione dell’autorità giudiziaria il quarantottenne è stato accompagnato in caserma e tratto in arresto con l’accusa di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Dopo la convalida per lui è scattata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, quindi è stato rimesso in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba sedile da una barca all'Arenella, poi scappa in scooter: preso

PalermoToday è in caricamento