rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Santa Flavia / Via Francesco Beniamino Mazzarella

Tavolini, sedie, frigo: ladri svuotano veranda di una pizzeria ma nessuno si accorge di nulla

A denunciare il furto è uno dei titolari dell’Antica caffetteria dell’angolo di Santa Flavia, che passando ieri pomeriggio davanti alla sua attività si accorto che una delle porte laterali della veranda era aperta: "Rubato pure il motore di un condizionatore. Non hanno portato via il forno perché ci voleva una gru"

I ladri avrebbero avuto il tempo di portare via 16 tavoli, circa 70 sedie, un mini frigo e altro ancora da una pizzeria attualmente chiusa ma nessuno si sarebbe accorto di nulla. A denunciare il furto è uno dei titolari dell’Antica caffetteria dell’angolo di Santa Flavia, che passando ieri pomeriggio davanti alla sua attività si accorto che una delle porte laterali della veranda era aperta: "Hanno svuotato tutta la veranda esterna. C’erano dei pannelli in legno che bloccavano l’accesso - spiega Giuseppe Di Cristina - e sono stati rimossi. Hanno rubato pure il motore di un condizionatore, sgabelli e tavolini, avranno dovuto utilizzare un furgone. Non hanno portato via il forno perché ci voleva una gru".

Scoperto l’accaduto il titolare dell’attività ha chiamato i carabinieri e ha pubblicato un video in diretta sui social mostrando la sala esterna della pizzeria vuota e lanciando un appello: "Aspettiamo che qualcuno si faccia avanti. Non può concludersi tutto - si sfoga Di Cristina - con un nulla di fatto. Qualcuno avrà visto qualcosa, che ci voleva a contattare il 112 o chiamare me per verificare che fosse tutto ok". I militari della stazione di Santa Flavia, raccolta la segnalazione dell’imprenditore, hanno constatato il furto invitando la vittima a presentarsi in caserma con l’inventario delle attrezzature e degli arredi sottratti alla pizzeria, che risulta chiusa da quasi due anni per una questione con il Comune.

"Per ora avevamo sospeso l’attività - aggiunge il titolare - per un problema amministrativo che speriamo di risolvere quanto prima". Il riferimento, spiega, va a un contenzioso con il Comune per il pagamento delle tasse sul suolo pubblico. "C’era una differenza sostanziale con i loro conteggi - spiega - e quindi siamo andati in causa. Abbiamo subito il sequestro della pizzeria, che è stata poi dissequestrata dallo stesso pm, e sul fronte penale è stato tutto chiarito. Ora attendiamo la definizione sotto il profilo civile. Intanto, nonostante i tempi duri per il lavoro a causa della pandemia, avevamo aperto un’altra pizzeria e stiamo lavorando a Bagheria, il furto non ci voleva".

In basso anche le foto della veranda prima del furto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavolini, sedie, frigo: ladri svuotano veranda di una pizzeria ma nessuno si accorge di nulla

PalermoToday è in caricamento