menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladri in azione, tagliati i tubi dell'acqua: allagato il ristorante Dorian Art

Qualcuno è entrato forzando una porta per puntare verso l'autoclave. I gestori, che nel 2013 denunciarono un'estorsione, se ne sono accorti durante l'apertura del locale: "Ma non crediamo si tratti di un'intimidazione"

Avevano chiuso il locale alle 4 di notte e l’indomani lo hanno trovato completamente allagato: qualcuno aveva tagliato i tubi dell’acqua. La polizia indaga sul danneggiamento subito dai titolari del Dorian Art di piazza Don Bosco, che hanno riaperto il locale per iniziare una nuova giornata e fatto l’amara scoperta. "Non pensiamo che si tratti di un’intimidazione, ma sicuramente - spiega a PalermoToday Alessio Ciminna, uno dei due gestori - qualcosa non quadra. Sono entrati con gli attrezzi necessari per segare i tubi metallici, come se avessero voluto rubare il 'motorino dell’acqua'".

Nel 2013 gli imprenditori avevano denunciato un tentativo di estorsione. Aurelio Valguarnera e Ignazio Romano si presentarono nel pub-ristorante, così come in qualche altro esercizio commerciale, per chiedere la "messa a posto": 500 euro che sarebbero andati nelle casse della famiglia di Resuttana. Entrambi, però, vennero incastrati da alcuni video, arrestati in flagranza, processati e condannati rispettivamente a 3 anni e 6 mesi e 2 anni. Ma per i due fratelli che gestiscono il Dorian Art, questa volta, non si tratterebbe di una minaccia.

Gli autori del gesto, per raggiungere il vano cisterna che al piano superiore rispetto al locale, sono entrati da un portone condominiale e hanno forzato una porta. "Deve essere successo tra le 4 di notte, quando abbiamo chiuso, e la prima mattinata del giorno successivo. Appena abbiamo visto quello che era successo - spiega ancora Ciminna - pensavamo solo che qualcuno avesse cercato di rubare i motorini dell’acqua. Poi ci siamo resi conto che i tappi delle cisterne erano stati aperti e quindi abbiamo chiamato la polizia perché temevamo che potessero esserci problemi con l’acqua. Così hanno prelevato qualche campione e fatto altri rilievi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento