rotate-mobile
Cronaca

I furti nei primi piani e quei risvegli da brividi: arrestato ladro acrobata, era l'incubo del centro storico

Ai domiciliari un 23enne che entrava in azione durante la notte: è accusato di avere messo a segno cinque colpi in diverse abitazioni e una rapina. In una circostanza aveva malmenato una delle sue vittime

E' accusato di avere messo a segno cinque furti in diverse abitazioni e una rapina. La polizia ha arrestato un 23enne pregiudicato palermitano. Per il ladro acrobata - così come lo hanno definito dalla questura - sono scattati i domiciliari. Decisive le indagini degli agenti della sezione investigativa del commissariato Oreto-Stazione, che hanno sfruttato l’analisi di filmati registrati da diversi impianti di videosorveglianza, oltre a vari riconoscimenti fotografici.

"I fatti sono stati commessi nel centro storico tra il 30 giugno e l’8 agosto 2022 e avevano destato notevole preoccupazione ed allarme sociale - dicono dalla questura -. In particolare il giovane avrebbe agito attraverso lo stesso modus operandi: introducendosi di notte nelle abitazioni delle vittime, spesso ai primi piani, arrampicandosi attraverso condutture e grondaie. Poi una volta dentro il 23enne prendeva tutto ciò che riusciva ad arraffare: ovvero soldi, gioielli e cellulari".

"In una di queste circostanze - spiegano dalla polizia - il 23enne ha ingaggiato una colluttazione con una vittima, che si è svegliata di soprassalto e ha tentato di difendersi. Il malvivente, in questa circostanza, non ha esitato a malmenare la vittima pur di assicurarsi la refurtiva e guadagnare la fuga". Adesso per lui sono scattati i domiciliari. Va detto che il giovane si trovava già in carcere poiché, nel recente passato - dopo esser stato posto ai domiciliari per furto aggravato di un ciclomotore - si era reso irreperibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I furti nei primi piani e quei risvegli da brividi: arrestato ladro acrobata, era l'incubo del centro storico

PalermoToday è in caricamento