menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dieci furti in appartamento, saldatore palermitano condannato a 4 anni

E' stato il confronto delle impronte digitali a inchiodare un ladro seriale che per mesi - secondo la polizia - aveva scassinato le abitazioni di Aosta

Per mesi ha seminato il terrore nella zona di Aosta mettendo a segno dieci furti in altrettanti appartamenti. Un saldatore palermitano, G.M., con vari precedenti penali per reati contro il patrimonio, è stato adesso condannato a quattro anni di carcere. Secondo la polizia nei mesi scorsi era stato il protagonista di una valanga di furti, utilizzando sempre lo stesso "modus operandi", ovvero la tecnica del "grimaldello bulgaro" per scassinare le abitazioni della periferia ovest del capoluogo valdostano .

A inchiodarlo è stato il confronto delle impronte digitali che hanno permesso alla polizia di risalire al palermitano. L'uomo - che adesso vive a Torino - è stato identificato dalla squadra mobile della Questura di Aosta. Perquisendo la sua abitazione gli agenti hanno trovato e sequestrato attrezzi da scasso. Gli agenti erano risaliti a lui nell'ottobre scorso dopo complesse indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento