Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Il ladro palermitano che sfidava anche il coprifuoco: rubava in casa in pieno giorno, arrestato

Dopo lunghe indagini i carabinieri della stazione di Castellammare del Golfo hanno tratto in arresto un quarantenne ritenuto responsabile del reato di furti in abitazione. I fatti commessi tra febbraio e marzo, in periodo di restrizioni Covid

I carabinieri della stazione di Castellammare del Golfo hanno tratto in arresto un quarantenne palermitano, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Trapani, su richiesta della locale Procura della Repubblica. L'uomo è finito in manette perché ritenuto responsabile del reato di furti in abitazione.

A inchiodare il 40enne le indagini avviate dai carabinieri dopo una serie di furti in abitazione a Castellammare. Attraverso l'analisi dei sistemi di videosorveglianza e la testimonianza di alcune persone, i militari sono riusciti ad identificare l’uomo come responsabile di due furti in due diversi appartamenti. I reati sono stati commessi tra febbraio e marzo, dunque in pieno periodo di restrizioni Covid. E proprio in questa ottica, il malvivente aveva dovuto adattare il proprio modus operandi. Quando c'era il coprifuoco, infatti colpiva in pieno giorno, considerata la presenza in casa dei proprietari durante la notte a causa delle limitazioni vigenti.

Il palermitano, dopo aver individuato l’abitazione da svaligiare, effettuava un sopralluogo preventivo e, una volta appurata l’assenza dei proprietari, entrava in casa forzando la porta di ingresso per poi rubare un po' di tutto, perfino oggetti da giardinaggio, come tosaerba o motoseghe. Per lui adesso sono scattati i domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ladro palermitano che sfidava anche il coprifuoco: rubava in casa in pieno giorno, arrestato

PalermoToday è in caricamento