Cronaca Via Giovanni Simoncini Scaglione

Fuochi d'artificio e assembramenti in un box, irrompe la polizia: 30enne denunciato a Brancaccio

E' successo nei pressi di via Giovanni Simoncini Scaglione (zona via Azolino Hazon, a due passi dalla via Emiro Giafar). Nei guai un uomo dopo le perquisizioni degli agenti

Detenzione di materiale esplodente. Con questa accusa la polizia ha denunciato in stato di libertà un palermitano di 30 anni. In azione gli agenti del commissariato di Brancaccio che, nel corso dei servizi di controllo del territorio, effettuati anche per evitare assembramenti, hanno notato un consistente flusso di giovani che entravano e uscivano da un box, localizzato nei pressi di via Giovanni Simoncini Scaglione (zona via Azolino Hazon, a due passi dalla via Emiro Giafar).

"E’ scattata così una perquisizione degli agenti all’interno di quel box, dove si è scoperto che a destare così tanto interesse di 'clienti' fosse una considerevole quantità di giochi pirici - dicono dalla questura -. A quel punto un trentenne ha subito ammesso di essere proprietario e responsabile del materiale rinvenuto e sequestrato. Il materiale esplodente è stato trasportato con le cautele del caso negli uffici del commissariato Brancaccio dove i poliziotti del Nucleo Artificieri Antisabotaggio lo hanno analizzato e lo hanno dichiarato non riconosciuto in quanto non conforme alle caratteristiche previste dalla vigente normativa". Il 30enne, residente a Brancaccio, è stato denunciato a piede libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuochi d'artificio e assembramenti in un box, irrompe la polizia: 30enne denunciato a Brancaccio

PalermoToday è in caricamento