Cronaca

Il presidente Napolitano a Corleone per i funerali di Placido Rizzotto

Le esequie del sindacalista della Cgil ucciso dalla mafia nel 1948 si terranno oggi. Poi il capo dello Stato si recherà a Portella della Ginestra dove ricorderà i lavoratori vittime della strage del 1 maggio 1947

Oggi si terranno a Corleone i funerali di Stato alla memoria del sindacalista della Cgil ucciso dalla mafia. Presenti anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il capo dello Stato rispondendo alla leader Cgil Susanna Camusso e al nipote omonimo di Rizzotto, Placido, ha accolto il loro invito a partecipare alle esequie. Napolitano nella lettera di risposta si è detto "lieto" di accogliere l'invito. Napolitano dopo la consegna alla sorella del sindacalista, Giuseppa, della medaglia d'oro al merito civile alla memoria, parteciperà, nella chiesa Matrice San Martino, alle esequie che sulla base della deliberazione del Consiglio dei ministri del 16 marzo scorso avranno carattere solenne. I resti del sindacalista furono ritrovati a Roccabusambra, foiba trasformata in cimitero dalla mafia, un anno dopo la scomparsa di Rizzotto, dall'allora giovane comandante dei carabinieri Carlo Alberto Dalla Chiesa. Poi Napolitano si recherà a Portella della Ginestra ricorderà i lavoratori vittime della strage del 1 maggio 1947.

"Si unisce così - ha spiegato Napolitano nella lettera - l'omaggio e la memoria di tutte le vittime della criminalità organizzata". "Si tratta di un evento di assoluta importanza - dice il segretario della Cgil di Palermo Maurizio Calà - che, dopo aver accolto i funerali di Stato, la massima autorità in rappresentanza di questo Paese vi partecipi. E' un segale di rilievo sia per i caduti contro la mafia, per la libertà e per la democrazia ma anche e soprattutto nei confronti di una figura come Placido Rizzotto che viene dal mondo del lavoro".

Le reliquie di Placido Rizzotto, il sindacalista rapito e ucciso dalla mafia il 10 marzo 1948, sono state esposte in una camera ardente allestita all'interno del Tribunale di Termini Imerese nella sezione distaccata di Corleone. L'evento è stato fortemente voluto oltre che dai familiari di Placido Rizzotto, dall'Associazione Forense del Corleonese rappresentata dall'Avvocato Adriana Di Giorgio e dall'ALI Sicilia - Associazione Legali Italiani Sezione per la Sicilia, rappresentata dall'Avvocato Mario Di Lorenzo. "Non poteva esserci luogo migliore - dice l'Avvocato Di Lorenzo - che il Tribunale di Corleone per ospitare Placido Rizzotto e non solo per l'alto valore simbolico ma anche per dare la possibilità a tutti i cittadini di lasciare un saluto all'uomo e al sindacalista che come tanti ha lottato la mafia pagandone il prezzo con la vita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presidente Napolitano a Corleone per i funerali di Placido Rizzotto

PalermoToday è in caricamento