rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Termini Imerese / Piazza Duomo, 2

Palloncini, colombe bianche e fuochi d'artificio: celebrato a Termini il funerale della piccola Patrizia

Il feretro della bambina di 4 anni, investita e uccisa da un'auto, è stato portato prima nella parte bassa del comune e poi nella Chiesa Madre di piazza Duomo. Ad officiare la messa davanti a centinaia di persone è stato padre Antonio Todaro

E stata salutata con i fuochi d’artificio, accompagnata da palloncini e colombe bianche nel suo ultimo viaggio. Si è celebrato ieri pomeriggio, nella Chiesa Madre di Termini Imerese, il funerale della piccola Patrizia Rio, 4 anni (foto in basso), investita e uccisa da un’auto in contrada Chiarera. A travolgere la piccola una donna di 51 anni, ora indagata per omicidio stradale, che ha voluto fare arrivare il suo messaggio di vicinanza alla famiglia: "Darei la mia vita pur di far ritornare la piccola Patrizia".

La bara bianca della piccola Patrizia è stata portata prima a Termini bassa, in piazza Marina, dov’era solita giocare nel tempo libero. Il carro funebre ha raggiunto la Chiesa Madre dove, tra lo strazio della famiglia e dei tanti accorsi dopo la tragedia, sono stati liberati in cielo palloncini e colombe bianche. A celebrare la messa padre Antonio Todaro. Il feretro è stato poi portato al cimitero di Termini Imerese dove la piccola è stata tumulata vicino alla nonna, anche lei Patrizia.

patrizia rio

Secondo quanto ricostruito il giorno della tragedia, Patrizia stava uscendo da un cancello che si trova in via Alessandro Manzo. Proprio in quel momento la donna di 51 anni stava percorrendo la strada quando, a un certo punto, ha travolto la bambina. I genitori hanno subito portato la piccola in ospedale, ma per lei non c’è stato nulla da fare. "La sua morte ha fortemente scosso la nostra comunità. Abbracciamo con amore la famiglia", ha detto il sindaco Maria Terranova che ha proclamato il lutto cittadino.

La donna ora indagata per omicidio stradale si è detta sconvolta per quanto successo. "Non riesco a darmi pace per quanto accaduto, è stata una tragica e inevitabile fatalità. Sono distrutta e vorrei abbracciare i genitori della bambina, non so se avrò modo di incontrarli ma voglio fare sapere loro che il loro dolore è anche il mio". La 51enne, come accertato dalla polizia municipale, dopo l’incidente si è fermata e ha prestato la sua macchina ai familiari per trasportare d’urgenza la piccola al pronto soccorso.

Subito dopo è andata anche lei in ospedale ma le forze dell'ordine presenti hanno ritenuto opportuno condurla in caserma per evitare qualsiasi problema o incomprensione con la famiglia della vittima. La donna è stata sottoposta presso l'ospedale Giglio di Cefalù agli esami tossicologici che hanno dato esito negativo. Il pm di turno di Termini Imerese non ha ritenuto sussistente alcuna esigenza cautelare e dunque non ha dispostoil fermo dell'automobilista 51enne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palloncini, colombe bianche e fuochi d'artificio: celebrato a Termini il funerale della piccola Patrizia

PalermoToday è in caricamento