Cronaca

Venerdì i funerali di Giulia Foresta Fatale l'impatto nell'acqua

La salma della giovane palermitana rientrerà giovedì mattina a Palermo. Gli ultimi aggiornamenti della polizia croata sottolineano la possibilità che la cintura di sicurezza non fosse ben inserita

La giovane Giulia Foresta

Ultimi preparativi per il rientro. La salma di Giulia Foresta, la ragazza di 22 anni deceduta in vacanza lo scorso giovedì mentre faceva parasailing, rientrerà domani nella sua città natia. Venerdì mattina sono previsti i funerali. La giovane studentessa di giurisprudenza sarebbe dovuta rientrare oggi con le sue tre amiche prima di ripartire alla volta di Lampedusa.

Una tragica fatalità, nonostante il destino avesse provato a mettere i bastoni tra le ruote. Secondo le ultime indiscrezioni, a pochi giorni dalla partenza Giulia non sarebbe potuta partire per via della propria carta di identità scaduta. Ma la noia burocratica era stata risolta in fretta e furia. E dopo aver inserito un altro tassello nella propria carriera universitaria con un "30" in diritto penale, la vacanza premio poté cominciare.

Stando agli accertamenti della polizia croata, il cavo utilizzato per l'attività sportiva si sarebbe sganciato poco dopo la partenza del motoscafo. Poi il precipitoso schianto nell'acqua. L''autopsia eseguita a Spalato ha accertato che nell'impatto si sia spezzato l'osso del collo. Proseguono dunque le indagini degli investigatori per i quali potrebbe prendere piede l'ipotesi che la cintura di sicurezza non fosse perfettamente inserita. In stato di fermo i due uomini alla guida del motoscafo. Nel frattempo, la famiglia della giovane ragazza, a fronte delle tante corone di fiori ricevute e dei necrologi visti pubblicare, comunica di voler destinare questi soldi ad una associazione benefica di cui fornirà il nome in un secondo momento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venerdì i funerali di Giulia Foresta Fatale l'impatto nell'acqua

PalermoToday è in caricamento