Cronaca

Famiglia distrutta sull'A29: venerdì i funerali di Roberto, Rosa e della figlia Miriam

Nell'auto, finita giù da un viadotto all'altezza di Fulgatore, c'erano anche gli altri due figli della coppia. Le condizioni del più giovane, ricoverato al trauma center di Villa Sofia, restano gravi. Proseguono le indagini della Polstrada di Trapani

La famiglia Orestano

Saranno celebrati venerdì i funerali di Roberto Orestano, Rosa Parrinello e della figlia Miriam, morti nell'incidente avvenuto sull'autostrada Palermo-Trapani nella notte tra domenica e lunedì. La messa si terrà nei locali della chiesa evangelica di piazza Durante alle 10, ma sarà possibile porgere l'ultimo già a partire dalle 8 di domani. Intanto proseguono le indagini della polizia stradale di Trapani per accertare le responsabilità sull'accaduto. Non è ancora chiaro cosa abbia provocato il violento tamponamento fra la Lancia Lybra, guidata da un uomo di 35 anni di Castellamare del Golfo e indagato per omicidio stradalee la Mercedes classe A con a bordo la famiglia Orestano.

Nell'auto finita giù da un viadotto all'altezza di Fulgatore c'erano anche gli altri due figli dei coniugi Orestano. Le condizioni del più piccolo, un ragazzo di 15 anni ricoverato al trauma center di Villa Sofia, sono ancora delicate. I medici non hanno sciolto la prognosi. A raccontare i momenti successivi allo scontro è stato uno dei due sopravvissuti, il più grande dei figli della famiglia Orestano, Luca: “Stavamo dormendo. Mio padre era alla guida. Mio fratello più piccolo era sopra le mie gambe. In un attimo è stato tutto buio. Il volo dal viadotto. Lo schianto. Ho visto mia madre e mia sorella che non respiravano più. Mio fratello e mio padre che chiedevano aiuto. Poi sono arrivati i soccorsi, ma per papà non c'è stato nulla da fare”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia distrutta sull'A29: venerdì i funerali di Roberto, Rosa e della figlia Miriam

PalermoToday è in caricamento