Cronaca

Paura in pista a Punta Raisi, aereo non riesce a decollare: fumo dal carrello

Un Cessna C550 diretto ad Ancona, con a bordo due membri dell'equipaggio e due medici, è rimasto bloccato e per circa un'ora e mezza l'aeroporto ha sospeso le operazioni di volo. In pista sono intervenuti i vigili del fuoco

Cessna C550 bloccato in pista

Fumo e paura in pista all’aeroporto. E’ accaduto ieri sera al Falcone Borsellino, intorno alle 23.30, quando il pilota di un Cessna C550 - con a bordo due membri dell’equipaggio e due passeggeri - ha avvertito un'anomalia nella zona del carrello e ha deciso di "abortire" il decollo. "Il rallentamento della corsa del veivolo ha provocato il surriscaldamento dei freni”, spiegano dalla Gesap, la società che gestisce lo scalo palermitano.

I due membri dell’equipaggio diretto ad Ancona hanno lanciato l’allarme alla torre di controllo e in pochi secondi sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco del presidio fisso che hanno messo in sicurezza il velivolo. "Il rallentamento della corsa del velivolo ha provocato il surriscaldamento dei freni", spiegano dalla Gesap. Il piccolo aereo ambulanza è rimasto bloccato in pista, la 07/25, e per circa un’ora e mezza l’aeroporto ha sospeso le operazioni di volo. Non si registrano feriti. A bordo dell'aereo c'erano due medici che dovevano andare ad Ancona per l'espianto di un cuore, destinato a un paziente in attesa di trapianto a Palermo. 

Due i voli dirottati sull'aeroporto di Catania: l’AZ1771 delle 23.35 partito da Linate e il volo FR9994 delle 23.45 partito da Pisa. "Dall’una di oggi (13 settembre), l’aeroporto è tornato operativo temporaneamente con la sola pista 02/20 - ha rassicurato Gesap -. Alcuni voli di linea sono atterrati con ritardo rispetto all’orario di arrivo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura in pista a Punta Raisi, aereo non riesce a decollare: fumo dal carrello

PalermoToday è in caricamento