Gangi, guglia danneggiata da un fulmine: pellicole e reti per proteggere il campanile

I vigili del fuoco del Nucleo Speleo alpino fluviale hanno messo in sicurezza l'elemento architettonico pericolante della chiesa di San Cataldo, colpita da un fulmine in estate

L'intervento dei vigili del fuoco a Gangi

Intervento dei vigili del fuoco a Gangi dopo il fulmine che ha colpito la chiesa di San Cataldo. Le squadre del Nucleo Speleo alpino fluviale hanno messo in sicurezza la guglia del campanile dell'edificio sacro di corso Giuseppe Fedele Vitale, colpito in estate da una saetta cha ha provocato il distacco di una porzione del rivestimento in mattoni.

Il personale del 115 ha rimosso i mattoni pericolanti prima di procedere, in accordo con i tecnici della Soprintendenza dei Beni culturali, con l'applicazione di alcune pellicole e di una rete metallica fissata con cinghie. Un accorgimento necessario per evitare infiltrazioni d'acqua in vista delle prossime piogge. Successivamente si procederà con le opere di consolidamento e restauro.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento