menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Piero Longo

Foto Piero Longo

Tragedia sfiorata a Cinisi, genitori e 2 bambini intossicati da fuga di gas

A dare l'allarme è stato un parente, preoccupato perchè nessuno rispondeva al telefono. Giunto in casa ha rotto una finestra e prestato i primi soccorsi: i 4 erano a terra privi di conoscenza. Poi sono intervenuti pompieri e carabinieri. La donna, incinta, è stata portata in elisoccorso al Civico

Un'intera famiglia è rimasta intossicata da una fuga di monossido di carbonio mentre si trovava nella propria abitazione e solo l'intervento dei vigili del fuoco e del 118 ha scongiurato il peggio. E accaduto a Cinisi.

L'allarme è scattato nel primo pomeriggio, quando è giunta al 115 la richiesta di intervento in una villetta di via Casimiro Abate. A chiedere aiuto è stato un parente, che non aveva notizie dei congiunti. Nessuno rispondeva al telefono di casa. L'uomo ha raggiunto l'abitazione ed è anche riuscito a entrare rompendo una finestra e ha prestato i primi soccorsi. "Una volta sul posto - spiegano dalla sala operativa dei pompieri - la squadra ha trovato quattro persone già prive di sensi. Tra loro anche una donna incinta".

Sul posto anche i carabinieri e il personale del 118. La donna è stata trasferita in elisoccorso all'ospedale Civico e non è in pericolo di vita. Il marito e i figli, di 5 e 8 anni, sono stati portati al nosocomio di Partinico. Secondo i primi accertamenti a causare l'incidente è stato il malfunzionamento di una caldaia a muro, da dove si sono sprigionati i gas di monossido di carbonio. Ulteriori indagini sono condotte dai carabinieri di Carini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento