Cronaca Petralia Soprana

Blitz della Finanza, sequestrati 785 chili di frutta e verdura ad ambulante palermitano

A Petralia Soprana le fiamme gialle sono entrate in azione nell’ambito dei servizi di controllo del territorio tesi a garantire l’osservanza della normativa in materia di prezzi e sicurezza prodotti, connesso all'emergenza epidemiologica da Covid-19

Doppia operazione dei finanzieri di Petralia Soprana. Le fiamme gialle sono entrate in azione nell’ambito dei servizi di controllo del territorio tesi a garantire l’osservanza della normativa in materia di prezzi e sicurezza prodotti, connesso all'emergenza epidemiologica da Covid-19. In due diversi interventi sono stati multati due venditori ambulanti per "violazione alla disciplina sul commercio su aree pubbliche".

In particolare, nel primo intervento, effettuato a Petralia Soprana, i militari hanno fermato un commerciante palermitano di frutta e verdura sprovvisto dell’autorizzazione amministrativa rilasciata dal sindaco per l’esercizio del commercio in forma ambulante e hanno proceduto al sequestro di 785 chili di prodotti ortofrutticoli di vario genere.

Nel secondo intervento, ad Alimena, le fiamme gialle per le stesse motivazioni, hanno sequestrato 145 articoli casalinghi posti in vendita in forma ambulante da un commerciante di Villarosa (Enna). I finanzieri, oltre a sequestrare la merce hanno segnalato i trasgressori al sindaco per l’irrogazione della sanzione amministrativa prevista, per singola violazione, da un minimo di 154,93 euro fino a un massimo di 1.549,37 euro. "Continuano  incessanti - concludono dalla guardia di finanza - i controlli delle fiamme gialle in tutta la provincia palermitana per controllare il rispetto delle misure di sicurezza adottate dall’autorità governativa nonché contrastare possibili speculazioni derivanti dalla commercializzazione di prodotti di prima necessità".


 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz della Finanza, sequestrati 785 chili di frutta e verdura ad ambulante palermitano

PalermoToday è in caricamento