Cronaca

Napolitano-pm, Messineo: "Manca norma per distruggere i colloqui"

Il Procuratore capo di Palermo a Sky Tg 24: "Sarei stato felice di trovare nel sistema una legge per eliminare queste intercettazioni, ma attualmente non c'è"

"Non c'è stata nessuna intercettazione ma solo un ascolto occasionale". Lo ha detto Francesco Messineo, Procuratore Capo di Palermo, ai microfoni di Sky tg24, commentando la vicenda della "presunta trattativa stato-mafia". "Siccome questo è l'argomento fondante dell'Avvocatura Generale, i nostri legali - ha aggiunto - hanno ritenuto di contrastarlo sulla base del riferimento al sistema costituzionale, ai lavori preparatori e ad altri argomenti".

"Inoltre - ha aggiunto -  noi riteniamo che nel nostro regolamento non vi sia nessuna possibilità per il Pubblico Ministero di distruggere direttamente le intercettazioni perchè sarebbe una vera e propria rottura del sistema. Io - ha concluso - sarei stato non dico felicissimo ma felice di trovare nel sistema una norma per poter distruggere queste intercettazioni. Il punto è che attualmente, la norma non c'è".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napolitano-pm, Messineo: "Manca norma per distruggere i colloqui"

PalermoToday è in caricamento