Cronaca

Forza Nuova, blitz nelle scuole: "No a propaganda gay per i nostri figli"

Irruzione nella notte, negli istituti Giovanni XIII, A. Gentili, Pecoraro, Capuana. Una "campagna" per l'educazione dei figli "contro le teorie gender ed omosessuali". Sulle locandine raffigurata una famiglia "tradizionale", con mamma e papà e la scritta "non siete soli"

Un numero verde a disposizione delle famiglie per segnalare "eventuali episodi di diffusione della teoria gender e della propaganda omosessualista nelle scuole dei propri figli". La trovata porta la firma del movimento locale di Forza Nuova. Che fa sul serio. Al punto che la scorsa notte alcuni militanti hanno effettuato dei blitz in alcune scuole (Giovanni XIII, A. Gentili, Pecoraro, Capuana) per affiggere il loro pensiero contro la dottrina omosessuale. E altre manifestazioni - è la promessa - seguiranno, fino a coprire tutte le scuole elementari e medie della città.

"Dopo le segnalazioni ricevute da alcuni genitori, anche a Palermo, Forza Nuova ha iniziato a propagandare il numero verde nazionale (per telefoni fissi: 800 978 458; per i cellulari: 02 8935 6543) - spiegano in un comunicato -. Forza Nuova si pone al servizio delle Madri e dei Padri che rivendicano il diritto ad essere i primi educatori dei loro figli e che, invece, spesso e volentieri a loro insaputa, vengono messi da parte a causa di scelte, quanto meno molto discutibili, compiute da alcune scuole. La facilità con cui vengono accettati, autorizzati ed imposti seminari, interventi o proposte “(dis)educative” legate alla propaganda ed assimilazione, fin dai primi anni di scolarità, della teoria 'gender' e dell’omosessualismo è allarmante. Basta ammantare l’iniziativa di un bel velo 'anti-discriminatorio' … e il gioco è fatto. Non è giusto che accada, non deve accadere".

Sulle locandine viene raffigurata una famiglia "tradizionale", con mamma, papà e figli e la scritta "non siete soli". "Ribadiamo la totale avversione a qualsiasi propaganda omosessualista nelle scuole, poiché fondata su falsi presupposti di carattere antropologico, scientifico e morale. Abbiamo attivato gli strumenti utili affinché le madri e i padri possano indicare le iniziative di propaganda e indottrinamento Lgbt nelle scuole dei propri figli. Verrà realizzato, assieme ai genitori, un libro bianco dell’aggressione della teoria “gender” negli istituti scolastici cittadini. Saremo quindi in grado di intervenire tempestivamente per denunciare le iniziative anche prima che possano svolgersi impunemente, approfittando di un silenzio complice. Da oggi - è la conclusione - anche i genitori palermitani sanno di non essere più soli in questa battaglia. Da oggi sanno a chi potersi rivolgere per la difesa dei propri figli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Nuova, blitz nelle scuole: "No a propaganda gay per i nostri figli"

PalermoToday è in caricamento