Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Foro Italico Umberto I

Area del Foro Italico sarà intestata a Gino Strada, Orlando: "Rendiamo indelebile impegno per i diritti umani"

Il Comune ha avviato l'iter burocratico per l'omaggio al fondatore di Emergency e alla moglie Teresa Sarti. L'assessore Zito: "Una città sa raccontarsi anche attraverso una trama diffusa di segni che ricordano storie individuali e collettive"

Un'area del Foro italico sarà intitolata a Gino Stada. L'annuncio da parte del Comune nel giorno del trigesimo dalla scomparsa del fondatore di Emergency. L'area avrà il nome di Gino Strada e della moglie Teresa Sarti, che ha condiviso col marito le battaglie di tutta la vita in favore delle vittime di guerre e povertà.

"L’esperienza di Gino e Teresa Strada è una lezione per tutti e un monito agli Stati indifferenti e molto spesso ostili alle fasce sociali e alle persone in precarie condizioni, esposte a sofferenze e alla morte - dice il sindaco Leoluca Orlando. - Nel 2014 ho conferito a Gino Strada la cittadinanza onoraria per il suo impegno e quello di Emergency nel mondo e anche a Palermo per aver cura della vita e degli invisibili ai margini della società. Adesso, con l'intitolazione di un'intera area, in una zona che con il lungomare dedicato a Yasser Arafat, ha un grande valore simbolico, si fa un ulteriore passo per rendere indelebile nella memoria dei palermitani l'impegno in difesa dei diritti umani di Gino e Teresa Strada".

"Una città sa raccontarsi anche attraverso una trama diffusa di segni che ricordano storie individuali e collettive", aggiunge l'assessore Mario Zito. "L’avvio delle procedure per l’intitolazione di un’area del Foro Italico a Teresa e Gino Strada - continua Zito - intende mantenere sempre vivo il ricordo del loro impegno e quello dei volontari di Emergency che non si è fermato neppure davanti all’emergenza Covid 19. Teresa e Gino Strada ci raccontano di 'un mondo che dovrebbe essere così: chi ha bisogno va aiutato'. Il finale del loro racconto lo sceglierà ciascuno di noi con la promessa di raccogliere la loro visione per trasformarla in impegno e prassi quotidiana".

"È con gratitudine che accogliamo la notizia della decisione della città di Palermo di intitolare il Foro italico a Gino Strada e Teresa Sarti, co-fondatori di Emergency - commenta Rossella Miccio, presidente di Emergency -. Alla città di Palermo siamo legati da molti anni: qui nel 2006 abbiamo aperto il nostro primo ambulatorio in Italia per curare chi era escluso dal Sistema sanitario nazionale. Quell’ambulatorio è stato il punto di partenza da cui abbiamo avviato il nostro impegno di cura nel nostro Paese. Ricordare chi si è tanto dedicato ai diritti umani è importante, ma deve essere un primo passo perché il Foro italico diventi un luogo di rispetto, accoglienza, solidarietà, valori che sono alla base dell’azione della nostra associazione in Italia e nel mondo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area del Foro Italico sarà intestata a Gino Strada, Orlando: "Rendiamo indelebile impegno per i diritti umani"

PalermoToday è in caricamento