Cronaca Calatafimi

La formazione professionale di ispirazione cristiana c'è: in 2.000 alla Presidenza della Regione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è svolta ieri mattina in piazza Indipendenza, sede della Presidenza della Regione Siciliana, una forte manifestazione pubblica di Engim insieme a tutti gli altri Enti di formazione professionale di ispirazione cristiana aderenti a Confap. Presenti in piazza 2.000 alunni, familiari, Operatori della Formazione, Rappresentanti Sindacali ed Amministratori Comunali. Obiettivo della manifestazione denunciare il diritto negato ai ragazzi allo studio ed agli operatori ad una regolare retribuzione. In piazza gli allievi hanno anche dato dimostrazione delle competenze tecno-pratiche già acquisite.

A conclusione della manifestazione una delegazione guidata da padre Antonio Teodoro Lucente, Presidente di Engim nazionale e di Confap Sicilia, composta da rappresentanti degli Enti, dei Sindacati e da Amministratori Comunali (Mario Azzolini, Sindaco San Mauro) è stata ricevuta da dirigenti della Presidenza della Regione.

Con la presenza in Piazza Indipendenza - dice il Sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina - ho voluto portare il sostegno e la solidarietà mia personale e della città di Cefalù ai ragazzi ed agli operatori della formazione che attraversano un lungo momento di così grave incertezza. Ritengo sbagliato far pagare le conseguenze delle gestioni politiche poco oculate del passato a realtà come l'Engim (solo per fare un esempio caro alla storia di Cefalù) che, con professionalità e serietà , hanno  preparato al lavoro generazioni di giovani che hanno contribuito alla crescita materiale del territorio. Credo - evidenzia Lapunzina - che occorra trovare una soluzione lavorando su un duplice obiettivo: nell'immediato è indispensabile garantire gli ammortizzatori sociali in deroga per i lavoratori licenziati e sospesi e, nel frattempo, lavorare per far partire un nuovo sistema della formazione che divenga realmente perno per l'occupazione dei giovani siciliani e autentico volano di sviluppo. Nella giornata di domani, mercoledì 16 ottobre, alla Presidenza della Regione si riunirà un "tavolo tecnico" per discutere le emergenze della formazione professionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La formazione professionale di ispirazione cristiana c'è: in 2.000 alla Presidenza della Regione

PalermoToday è in caricamento