Nuova protesta dei Forconi: presidiata la Cappella Palatina

Alcuni esponenti del movimento, con in testa il leader Mariano Ferro, sono riusciti a entrare a Palazzo dei Normanni dall'ingresso secondario pagando il biglietto come visitatori. Contestano a Lombardo di aver ignorato le loro richieste

La Cappella Palatina

Alcuni esponenti del movimento dei Forconi con in testa il leader Mariano Ferro sono riusciti a entrare a Palazzo dei Normanni dall'ingresso secondario, pagando il biglietto come visitatori, e adesso presidiano la Cappella Palatina, al primo piano dell'Assemblea regionale. L'entrata principale del Palazzo, in piazza del Parlamento, infatti è praticamente inaccessibile per i non addetti ai lavori. I Forconi contestano al governo Lombardo di aver ignorato le loro richieste. (Ansa).
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

  • Coronavirus, altri 65 nuovi casi in Sicilia: Palermo la provincia più colpita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento