rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Corleone

Corleone, in arrivo 330 mila euro di finanziamento dal Pnrr: fondi per potenziare l'assistenza domiciliare

Gli aiuti serviranno per garantire la dimissione anticipata assistita e prevenire l’ospedalizzazione. Le prestazioni previste saranno erogate tramite gli enti accreditati iscritti all’albo distrettuale. Il progetto avrà una durata triennale

In arrivo 330 mila euro di finanziamento per Corleone. Si tratta di fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) che il Comune ha chiesto come ente proponente dell’Ats costituita dal Distretto socio sanitario D40 Corleone, da quello di Misilmeri e da quello di Lercara Friddi. Serviranno per rafforzare i servizi sociali domiciliari, garantire la dimissione anticipata assistita e prevenire l’ospedalizzazione.

“Sarà garantito il servizio di assistenza domiciliare in favore di anziani non autosufficienti gravi – affermano il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi e l’assessore ai Servizi sociali e alla Famiglia Maria Clara Crapisi – che necessitano di prestazioni socio assistenziali a domicilio, finalizzate al miglioramento del loro benessere”. Le prestazioni previste nel piano assistenziale individuale (Pai) redatto dall’assistente sociale, saranno erogate tramite gli enti accreditati iscritti all’albo distrettuale degli enti per la tipologia “assistenza domiciliare anziani”. Le figure professionali previste sono l’operatore socio-sanitario (Oss) e l’operatore socio-assistenziale (Osa) per l’igiene e cura della persona e per la gestione dell’alloggio.

Il progetto di durata triennale, redatto da Giuseppe Laganà responsabile dell’Area sociale del Comune di Corleone, con la collaborazione di Patrizia Di Miceli dell’Ufficio di Programmazione Strategica, potrà essere attivato una volta formalizzato il finanziamento e sottoscritta con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali un’apposita convenzione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corleone, in arrivo 330 mila euro di finanziamento dal Pnrr: fondi per potenziare l'assistenza domiciliare

PalermoToday è in caricamento