Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Tonnara Bordonaro, Parco Villa Turrisi e fiume Oreto: il Comune punta ai fondi del Governo per riqualificarli

La Giunta ha dato mandato agli uffici di predisporre la documentazione necessaria per fare domanda e provare ad accedere ai finanziamenti: Palermo può concorrere fino a 20 milioni di euro. Il sindaco Orlando: "Si procede con determinazione verso la riappropriazione del rapporto città-mare"

Tonnara Bordonaro, a Vergine Maria

Il ripristino dell'approdo della Tonnara Bordonaro a Vergine Maria (per un importo di 1,6 milioni circa), la riqualificazione del Parco Villa Turrisi a Uditore (circa 6 milioni euro) e una serie di interventi prioritari per la fruizione sicura e sostenibile della foce e della costa del fiume Oreto (13,5 milioni circa). Sono queste le opere di rigenerazione urbana che la Giunta vorrebbe realizzare grazie ai fondi, destinati ai Comuni, in attuazione del Dpcm del 21 gennaio 2021 che prevede l'assegnazione di contributi per investimenti in progetti volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale e a migliorare la qualità del decoro urbano. 

Al fine di finanziare gli interventi, la Giunta - fanno sapere dal Comune - ha dato impulso agli uffici di predisporre la documentazione necessaria per fare domanda. Il Comune di Palermo può concorrere fino a 20 milioni di euro. La Giunta ha avviato anche le procedure per l'inserimento nel Programma Pon React, di più immediata attuazione (i lavori vanno completati entro il 2023), della riqualificazione del lungomare di Barcarello (circa 4,3 milioni circa) e della valorizzazione e rigenerazione ambientale e paesaggistica della costa dell'Addaura (un milione circa).

"Si procede con determinazione - dichiara il sindaco Orlando - verso la riappropriazione del rapporto città-mare, un rapporto antico ma sempre vivo nel cuore dei nostri concittadini. Abbiamo anche dato risalto, come è doveroso, alla voce delle associazioni che vivono nei territori interessati e che vogliono valorizzare la tutela ambientale e storico-culturale delle loro borgate. Con l'intervento relativo al Parco Villa Turrisi - continua Orlando - si concretizza invece un altro importante passo del percorso che condurrà alla definitiva realizzazione dell'opera. Anche in questo caso si concretizza un'intensa e forte collaborazione con le associazioni e i cittadini che puntano alla riqualificazione del quartiere Uditore Passo di Rigano con una forte impronta verde".

"Nelle settimane scorse avevamo chiesto all’amministrazione - afferma Paolo Caracausi (Italia Viva), presidente della Terza commissione - di avviare una interlocuzione su come spendere questi 20 milioni di euro provenienti dal DPCM del 21 gennaio 2021. Prendiamo atto che è stato deciso e di questo seppur rammaricati non possiamo che esserne soddisfatti visti i fallimenti di questi anni di questa amministrazione. Molti dei progetti individuati - continua Caracausi - sono tra quelli che non hanno ricevuto altri finanziamenti ed in parte condivisi con la Terza commissione, in particolare, quelli sull’ambiente come la riqualificazione della foce del fiume Oreto, il parco Villa Turrisi e il lungomare di Barcarello. Ma anche l’approdo della Tonnara Bordonaro e la costa dell’Addaura. Se l’amministrazione- prosegue il presidente della Terza commissione - ci avesse dato ascolto avremmo proposto anche ulteriori interventi sulla costa sud a partire dal porticciolo della Bandita che ancora aspetta il dragaggio da ben sei anni e cioè da quando il consiglio comunale ha stanziato 350 mila euro e che ancora ad oggi gli uffici non sono riusciti a fare una gara adeguata. Bastava un po’ di lungimiranza e si potevano stanziare qualche altro centinaio di migliaia di euro per un progetto più adeguato alle esigenze dei pescatori ma anche dei diportisti della borgata marinara. Ci dispiace - conclude Caracausi - che questa amministrazione in continuo affanno e a volte inconcludente continui a snobbare il Consiglio se non quando sollecita l’approvazione di atti fatti male e/o che mettono le mani nelle tasche dei palermitani. La III Commissione vigilerà affinché i progetti individuati vedano la luce e siano in linea con le aspettative delle associazioni ambientaliste e dei territori".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tonnara Bordonaro, Parco Villa Turrisi e fiume Oreto: il Comune punta ai fondi del Governo per riqualificarli

PalermoToday è in caricamento