rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Fondazione Orchestra sinfonica siciliana, il Libersind confsal non aderisce allo sciopero

Il sindacato pressa per una risoluzione celere di alcune problematiche

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Questo sindacato non aderirà allo sciopero indetto da Cgil Cisl, Uil e Fials". Il Libersind Confsal esprime così la propria posizione rispetto alle problematiche della Fondazione orchestra sinfonica siciliana, sfociate nella decisione di altri sindacati di bloccare i concerti previsti i prossimi 27 e il 28 gennaio al teatro Politeama in piazza Castelnuovo a Palermo. A dichiararlo congiuntamente sono il Segretario aziendale Tommaso Giambanco ed il Segretario provinciale di Libersind Confsal Monica Piazza.

"I lavoratori - sostengono i due rappresentanti sindacali - ritengono che la produzione ed il pubblico non vadano intaccati. La Fondazione ha consegnato un bilancio in attivo che di fatto mostra un risanamento economico, con somme da poter destinare all’adeguamento salariale dei dipendenti, alla stabilizzazione del precariato, alla valorizzazione del personale interno con riconoscimenti dei livelli superiori, all’ abbattimento del contenzioso. Nell’incontro del 14 dicembre 2022, tenutosi all'Assessorato regionale al Turismo, a tutte le sigle sindacali veniva comunicato il futuro ripristino degli organi statutari della Foss, terminato l’incarico commissariale. Il Libersind pertanto attende le nomine degli organi statutari, e su questo sollecita fin da subito la neo assessora al Turismo Elvira Amata, chiedendo l’apertura di un tavolo permanente all’Assemblea regionale siciliana, volto ad incrementare gli investimenti sul territorio in cultura e a modificare le norme ostative allo sblocco delle assunzioni a tempo indeterminato".

Concludono Giambanco e Piazza: "Fino alla decadenza dell’attuale governance, in previsione del Nuovo Consiglio di amministrazione, del Sovrintendente e del Direttore artistico, Libersind Confsal non declinerà alle proprie prerogative sindacali senza indugiare sul cambio dei vertici. Tutte quelle problematiche che possono trovare risposte nell’immediato saranno perseguite con tenacia e determinazione. La Foss è un’istituzione culturale e secolare, con un patrimonio artistico da valorizzare e tutelare. I lavoratori meritano tutta l’attenzione delle istituzioni politiche, con responsi celeri e adeguati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Orchestra sinfonica siciliana, il Libersind confsal non aderisce allo sciopero

PalermoToday è in caricamento