Cronaca

"Garantiamo la giustizia ma siamo senza diritti", nuovo flash mob dei magistrati onorari

Tornano a protestare i "precari" delle Procure e dei tribunali che rivendicano le tutele assistenziali e previdenziali previste per tutti i lavoratori e di cui, nonostante il loro ruolo cruciale, non hanno mai goduto. L'appuntamento è per venerdì alle 18.30 in piazza Pretoria

Tornano in piazza i magistrati onorari, ovvero i "precari" della giustizia che, pur svolgendo un ruolo cruciale nel settore da anni non godono dei diritti assitenziali e previdenziali previsti per tutti i lavoratori. Un nuovo flash mob si terrà in piazza Pretoria il 2 luglio alle 18.30.

La protesta si trascina da anni, visto che nessun governo nazionale finora è riuscito a trovare una soluzione per stabilizzare migliaia di persone che prestano servizio negli uffici del Giudice di pace, nei tribunali e nelle Procure di tutta Italia. E questo nonostane la Corte di giustizia europea si sia pronunciata molto chiaramente sul tema, bacchettando l'Italia per la sua inadempienza.

Alla manifestazione di venerdì, che durerà circa un'ora e mezza e, nel rispetto delle norme anti Covid, prevederà la partecipazione di massimo ottanta persone, prenderanno parte anche magistrati onorari che lavorano a Trapani e Agrigento.

Nei mesi scorsi Sabrina Argiolas e Vincenza Gagliardotto, che prestano entrambe servizio a Palermo, per rivendicare i diritti della categoria avevano anche fatto uno sciopero della fame. In questo contesto c'erano stati diversi flash mob davanti al palazzo di giustizia. Che finora, nonostante la determinazione dei lavoratori, non ha portato alle decisioni politiche sperate per risolvere una situazione paradossale: chi ogni giorno si spende per garantire la giustizia ai cittadini è pagato a cottimo, senza alcuna tutela e senza alcun diritto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Garantiamo la giustizia ma siamo senza diritti", nuovo flash mob dei magistrati onorari

PalermoToday è in caricamento