Cronaca Cruillas / Viale Michelangelo, 187

Flash mob per l’anziana travolta e uccisa, chiusa parte di viale Michelangelo

I familiari di Maria Catarnicchia, deceduta in ospedale dopo un'agonia di dieci giorni, hanno organizzato l'iniziativa per ricordare la donna e sensibilizzare gli automobilisti. Il sindaco Orlando e il comandante di vigili Messina: "Ogni distrazione può essere letale"

Viale Michelangelo (foto Google Street view)

Un flash mob per ricordare l’ennesima vittima della strada. I familiari di Maria Catarnicchia, l’anziana morta perché investita mentre attraversava sulle strisce di viale Michelangelo, hanno organizzato l’iniziativa nello stesso punto della tragedia per sensibilizzare gli automobilisti. E’ deceduta due giorni fa a Villa Sofia, dove è rimasta in cura dal giorno dell'incidente avvenuto lo scorso 23 settembre.

L’automobilista responsabile della morte della donna rischia un’accusa per omicidio colposo con l’aggravante della omissione di soccorso. Sul posto diverse pattuglie delle polizia municipale, inviate dal comando di via Dogali per gestire il traffico. La strada è rimasta chiusa per poco più di mezz’ora.

Sia il comandante dei vigili Vincenzo Messina che il sindaco Leoluca Orlando hanno commentato l’iniziativa ricordando le campagne realizzate nelle scuole per ricordare ai giovani l’importanza della sicurezza stradale. "E’ indispensabile - dicono i due - che da parte di tutti, soprattutto degli automobilisti, vi sia la presa di coscienza di quanto ogni atto, ogni singolo comportamento ed ogni singola distrazione alla guida possono avere conseguenze nefaste per sé e per gli altri".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flash mob per l’anziana travolta e uccisa, chiusa parte di viale Michelangelo

PalermoToday è in caricamento