rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Bellolampo

Protesta di Legambiente a Bellolampo: flash mob davanti alla discarica per chiedere di aumentare il porta a porta

L'associazione vuole un cambio di passo nella gestione dei rifiuti: "Raccolta differenziata unica soluzione ad una gestione ciclica dell’emergenza"

Estendere il porta a porta a tutta la città. E' questo per Legambiente l'unico modo per liberare Palermo dai rifiuti. Per chiedere un cambio di passo nella gestione dei rifiuti alla Rap, l'associazione sabato prossimo, alle 11, organizzerà un flash mob a Bellolampo. "È necessario - spiega Legambiente - un cambiamento di quell’approccio culturale che vede, da oltre vent’anni, raccogliere i rifiuti dalle strade, invece che aumentare la raccolta differenziata, come unica soluzione ad una gestione ciclica dell’emergenza, per continuare ad allargare e a riempire di rifiuti, potenzialmente differenziabili, la discarica: così all’inverosimile fino a farla diventare una bomba ecologica". 

Per questo l'associazione metterà in atto una serie di iniziative di mobilitazione, insieme alle organizzazioni sociali, ambientali e culturali e ai cittadini interessati al bene comune della città, per avviare un percorso di condivisione delle scelte strategiche e degli interventi da attuare al fine di dare alla città decoro ed efficienza alla gestione pubblica dei servizi di raccolta, recupero e riciclo. Si comincia nel weekend. Tra gli obiettivi della protesta anche la riconversione della discarica in una piattaforma tecnologica dell’economia circolare. A Bellolampo con Legambiente, anche WWF, ZeroWaste, Friday For Future, Agesci Zona Conca d’Oro, Attac, Forum Acqua Bene Comune, Cgil Palermo, M5S, Libera, Emmaus e Mare Vivo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta di Legambiente a Bellolampo: flash mob davanti alla discarica per chiedere di aumentare il porta a porta

PalermoToday è in caricamento