rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Truffe

Per lo Stato è cieco da oltre 10 anni, ma rinnova la patente e si destreggia in strada con la bici: arrestato

Secondo gli accertamenti della guardia di finanza tra pensione di invalidità e indennità di accompagnamento, concesse in base ai certificati che attestavano la cecità assoluta, ha ottenuto oltre 170.000 euro. Intascava anche il reddito di cittadinanza, senza averne diritto. Già condannato nel 2014 nell'operazione contro gli "spacca ossa"

Dal 2010 incassa i sussidi come non vedente eppure nel 2018 rinnova la patente superando la visita oculistica e, quando scattano le indagini, la guardia di finanza lo sorprende mentre affronta il traffico con la sua bicicletta elettrica o mentre passeggia in un centro commerciale ammirando le vetrine dei negozi. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di "truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche".

Secondo gli inquirenti, in oltre dieci anni ha ricevuto (tra pensione di invalidità e indennità di accompagnamento concesse in base ai certificati che attestavano la cecità assoluta) oltre 170.000 euro.

La lista delle contestazioni è però lunga. Incrociando le informazioni delle banche dati, è emerso che incassava anche il reddito di cittadinanza senza averne diritto, perché titolare di un’autorimessa. L’arrestato è poi noto alle forze dell'ordine perché condannato in primo grado a 14 anni e 10 mesi nell’ambito dell'operazione “Spacca ossa” portata a termine nel 2019 dai finanzieri di Palermo nei confronti di un gruppo dedito a pianificare e inscenare falsi incidenti stradali che consentivano di ottenere ingenti risarcimenti.

Rinnova la patente e gira con la bici in strada: scoperto falso cieco | Video

Le indagini sono state svolte dai militari del 2° nucleo operativo metropolitano del gruppo di Palermo e sono nate da un’analisi operativa di rischio elaborata a livello centrale dal nucleo speciale spesa pubblica e repressione frodi comunitarie, nella quale l'uomo veniva segnalato proprio per avere ottenuto dalla Motorizzazione Civile il rinnovo della patente di guida nel 2018 
nonostante dal 2010 risultasse percettore della provvidenza assistenziale quale non vedente. "Per l’accoglimento del rinnovo - spiega la Finanza - era stato sottoposto a visita oculistica da parte del medico accertatore, come previsto dalla normativa del codice della strada, superando il controllo del senso cromatico, della sensibilità al contrasto, della sensibilità all’abbagliamento, ed infine il controllo visivo, con la prescrizione di utilizzo di lenti correttive durante la guida. Tale ultima circostanza presuppone che l’indagato avesse almeno una capacità visiva complessiva di 7/10 e di non meno di 2/10 nell’occhio peggiore".

Per verificare l'anomalia, i finanzieri lo hanno pedinato e hanno immortalato l’uomo "mentre era alla guida di una bicicletta e, in un’altra occasione, impegnato a fare shopping guardando le vetrine dei negozi in un noto centro commerciale cittadino, destreggiandosi tra la folla e gli ostacoli, il tutto senza mai manifestare difficoltà o movenze riconducibili al suo stato sanitario".

Oltre all’arresto dell’indagato, i militari hanno proceduto al sequestro per equivalente di beni sino alla concorrenza dell’importo ritenuto indebitamente percepito. Il provvedimento riguarda 3 autoveicoli, 3 motocicli, un magazzino e proprio la bicicletta elettrica di ultima generazione sulla quale il soggetto era stato visto circolare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per lo Stato è cieco da oltre 10 anni, ma rinnova la patente e si destreggia in strada con la bici: arrestato

PalermoToday è in caricamento