rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Montepellegrino / Via dei Cantieri

Nuova protesta degli operai Fincantieri, la Fiom all'azienda: "No ai ricatti"

Tute blu in agitazione dalle 8 alle 11, dalle 14 alle 17 e durante il turno serale. Le proposte per il rinnovo contrattuale sono state bocciate dai rappresentanti dei lavoratori e domani cesseranno gli effetti retributivi e normativi del contratto integrativo firmato nel 2009

Operai dei cantieri navali in strada stamani contro la mancata sottoscrizione del nuovo contratto integrativo aziendale. Le tute blu stanno manifestando davanti ai cancelli dello stabilimento. Nella zona il traffico è rallentato.

Lo sciopero è stato proclamato dalla Fiom, che ha organizzato iniziative analoghe anche a Sestri Ponente. Ieri si sono interrotte le trattative tra azienda e sindacati sul nuovo accordo perchè le proposte di Fincantieri sono state bocciate dai sindacati e domani cesseranno gli effetti retributivi e normativi del contratto integrativo firmato nel 2009, e prorogato fino a oggi. A Palermo gli operai, che questa mattina sono rimasti a braccia conserte dalle 8 alle 11, sciopereranno per tre ore anche dalle 14 alle 17 e durante il turno serale.

"Fincantieri - dice il segretario provinciale della Fiom Francesco Piastra - ha disdetto il contratto vigente, rompendo di fatto le trattative con i sindacati. Alcune proposte del gruppo contenute nel nuovo accordo non ci convincono, come ad esempio quella che prevede che gli operai debbano lavorare gratis per mezz'ora. Per Palermo la sottoscrizione del nuovo contratto integrativo - aggiunge - secondo Fincantieri, è vincolante anche per l'assegnazione di nuove commesse: noi diciamo no ai ricatti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova protesta degli operai Fincantieri, la Fiom all'azienda: "No ai ricatti"

PalermoToday è in caricamento