Finanziaria, 15 milioni per forze dell'ordine e personale della Protezione civile

Igor Gelarda,capogruppo a Palazzo delle Aquile e Marianna Caronia, deputato all'Ars: "Giusto riconoscimento verso chi ogni giorno garantisce, anche a rischio della propria vita, la sicurezza ai cittadini, oltre che per chi si sta impegnando in prima persona per l'emergenza Covid-19"

"Tra le pieghe della finanziaria regionale appena approvata c'è spazio anche per sostegni agli uomini in divisa, come giusto riconoscimento verso chi ogni giorno garantisce, anche  a rischio della propria vita, la sicurezza ai cittadini, oltre che per chi si sta impegnando in prima persona per l'emergenza Covid-19”. A dirlo sono Igor Gelarda,capogruppo a Palazzo delle Aquile e Marianna Caronia. deputato all'Ars,e consigliere comunale a Palazzo delle Aquile.

“E’ previsto uno stanziamento di ben 15 milioni di euro per gli uomini della polizia municipale siciliani e al personale della Protezione civile, direttamente impegnati per le esigenze di contenimento del fenomeno epidemiologico. Queste somme saranno destinate come premi di produttività e indennità aggiuntive. Un segnale non da poco,specialmente in quei centri come Palermo, dove durante la fase 1 la polizia municipale ha controllato più di 10.000 persone e circa 300 esercizi commerciali. Inoltre è diventato legge l'emendamento, approvato in commissione bilancio all’Ars, che prevede l'utilizzo gratuito per tutti gli esponenti delle forze dell'ordine e dei vigili del fuoco dei mezzi gommati del trasporto pubblico locale. Una scelta  va senza dubbio nel senso di una maggiore sicurezza. Se si incentiva l'uso di bus a uomini e donne in divisa, si avrà più controllo sui mezzi stessi e i cittadini viaggeranno più sicuri" dichiarano Marianna Caronia, e Igor Gelarda capogruppo della lega a Palazzo delle aquile.

"La Lega ha fortemente voluto e lottato per questi provvedimenti", prosegue Marianna Caronia, cui fa eco Igor Gelarda, che fa anche parte del direttivo nazionale del sindacato di polizia Coisp "perché più uomini e donne in divisa ci sono, più si estende il controllo dello Stato e aumentano le garanzie per i cittadini. Un gesto importante che è anche un segnale verso chi ogni giorno in divisa, e purtroppo con gli stipendi tra i più bassi d'Europa rispetto ai colleghi europei , garantisce sicurezza e rischia la vita per i cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento