Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Le Fiamme Gialle hanno rinvenuto diversi macchinari per l’allenamento che sono risultati delle vere e proprie 'copie' dei noti macchinari dell’azienda italiana Technogym. Il titolare è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Termini Imerese

Operazione della guardia di finanza: sequestrate in una palestra di Cefalù numerose attrezzature per il fitness riprodotte illegalmente. In azione gli uomini del nucleo di polizia economico finanziaria di Palermo. L'operazione è stata chiamata "Fake Gym". "In particolare - si legge in una nota - nel corso di un controllo mirato alla ricerca e alla repressione delle violazioni in materia di brevetti, marchi ed altri diritti di privativa industriale, le Fiamme Gialle hanno rinvenuto diversi attrezzi e macchinari per l’allenamento che sono risultati vere e proprie 'copie' dei noti macchinari dell’azienda italiana Technogym". 

Si tratta di macchinari costruiti violando il brevetto internazionale depositato dalla casa produttrice, ovvero riportanti il suo marchio contraffatto e tali da non garantire la sicurezza d’uso agli utenti. "I macchinari, importati dall’estero - spiegano dalla guardia di finanza - seppur all’apparenza identici agli originali, non erano stati prodotti nel rispetto degli standard qualitativi delle parti elettriche e meccaniche garantite dalla Technogym, tradendo l’affidamento che ogni consumatore ripone nei prodotti originali in termini di qualità e sicurezza, soprattutto quelli utilizzati per la riabilitazione fisico-motoria". 

I militari hanno quindi sottoposto a sequestro 20 macchinari contraffatti per un valore complessivo di 65 mila euro e denunciato alla Procura della Repubblica di Termini Imerese il titolare della palestra. "Le attività descritte - conclude la nota - si inquadrano nell’ambito del dispositivo di contrasto alla contraffazione, svolto dalla guardia di finanza a salvaguardia del “Made in Italy” e della sicurezza dei cittadini". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso a Palermo: turista di Bergamo è positiva

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Coronavirus, gli spostamenti della turista bergamasca: "Ha girato per Palermo, indagini su dove è stata"

  • Coronavirus a Palermo, i contagiati tra i turisti bergamaschi salgono a tre

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento