menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Palermo nessun "taglio" di prenotazioni, Musumeci: "In estate vaccini nei lidi balneari"

Dietrofront del commissario straordinario Costa, che dopo le polemiche per le lunghe code aveva annunciato una diminuzione delle somministrazioni in Fiera. Il presidente della Regione: "Siamo pronti a creare anche strutture periferiche e saremmo pronti a lavorare anche 24 ore su 24". In arrivo in Sicilia 28 mila dosi del vaccino Moderna

Dietrofront di Renato Costa. A meno 24 ore dall'annuncio di una riduzioni di prenotazioni per la somministrazioni dei vaccini in Fiera, il commissario straordinario per l'emergenza Covid annuncia che non ci sarà nessun "taglio". E che si continuerà al ritmo di circa 3 mila dosi al giorno. Intanto il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, intervenendo a Tgs ha assicurato: "Oggi arriveranno in Sicilia 28 mila dosi del vaccino Moderna, mentre per i primi di aprile dovrebbero arrivarne 110 mila tra Moderna, AstraZeneca e Pfizer, che ci consentirebbe di continuare a lavorare e a correre come un treno con le vaccinazioni. Se dovessero arrivare i vaccini in dosi significative siamo pronti a creare anche strutture periferiche e saremmo pronti a lavorare anche 24 ore su 24, mentre per ora si lavora dalle 8 alle 22. Il premier Draghi non si riferiva nel suo intervento alla Sicilia. Si riferiva ad altre realtà. Noi, grazie a Dio stiamo lavorando a pieno ritmo. La vicenda di Astrazeneca crea diffidenza nei più anziani".

Accordo con la diocesi: vaccini anche in Chiesa

Musumeci parlando di lavoro "a pieno ritmo" pensa anche alle possibilità di insoliti hub vaccinali nella bella stagione. "In estate andremo anche negli stabilimenti balneari per effettuare le vaccinazioni - ha annunciato a Tgs - Naturalmente ne dovremo parlare anche con la federazione degli stabilimenti ma non ci dobbiamo mai fermare, neppure in estate".

Intanto Costa spiega che effettivamente dopo le polemiche per le lunghe attese in Fiera si era pensato a ridurre le somministrazioni (a mille al giorno), ma poi "visti i tanti attestati di stima che ci sono piovuti e dopo un confronto con l'assessore Razza, abbiamo deciso di continuare con lo stesso ritmo degli ultimi giorni. Sempre che le dosi di vaccino siano disponibili. Ricordo a tutti - conclude - che qui ci sono operatori che lavorano 7 giorni su 7". E sia Costa che Musumeci chiedono collaborazione alla cittadinanza: "Presentatevi cinque minuti prima dell'orario assegnato - dice il governatore - non di più. La prenotazione ha questa funzione". 

Pochi vaccini, palermitani vengono prenotati a Catania

Fava: "Grazie a personale sanitario"

"Dobbiamo ringraziare il personale sanitario ed amministrativo che sta garantendo, in una situazione difficile, un cospicuo numero di vaccini somministrati in Sicilia, ma è evidente che si può e si deve fare di più, a condizione che tutte le istituzioni facciano la propria parte". Lo dice in una nota il presidente della commissione Antimafia dell'Ars, Claudio Fava. "Vanno individuate rapidamente nuove strutture per effettuare le vaccinazioni, soprattutto nelle grandi città, ed occorre aumentare gli interventi di ordine pubblico per garantire la sicurezza degli operatori e dei cittadini ed il rispetto delle norme di sicurezza nelle aree attigue agli hub vaccinali - aggiunge Fava -. Scaricare sugli operatori sanitari problematiche e intoppi nel sistema è un modo, anche un po' vile, per non assumersi le dovute responsabilità a tutti i livelli".

Articolo aggiornato il 25 marzo 2021 alle ore 16.53 // Inserita dichiarazione del presidente Musumeci su vaccini in stabilimenti balneari

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento