rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

A Ficarazzi il villaggio sportivo itinerante: sport e giochi per i bimbi disabili

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Grande successo di pubblico domenica 24 ottobre al Parco Robinson di Ficarazzi con l’associazione Acsd Himera. Giochi, sorrisi e tanta solidarietà hanno animato la mattinata del “Villaggio sportivo itinerante” (sarà ospitato, di volta in volta, in una delle sette province siciliane destinatarie dell’intervento) facente parte del progetto “Re-includiamoci oltre le barriere” finanziato dalla presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per le Politiche della famiglia. L’originale iniziativa è stata animata da bravissimi clownterapisti dall’associazione “Teniamoci per mano Onlus” - che ha anche sostenuto la manifestazione - questi hanno saputo far interagire tra loro i bambini e gli adolescenti presenti creando simpatici e spensierati momenti di gioco. Preziosa anche la presenza di giovani allenatori e tecnici sportivi che hanno spronato i giovanissimi a credere sempre in loro e nelle loro possibilità ed abilità.

A rimarcare quindi l’importanza dello sport inteso come mezzo di inclusione e crescita per piccoli e grandi diversamente abili sono intervenuti, per il Comune di Ficarazzi, che ha patrocinato l’evento, Gioacchino Corrao, assessore ai Servizi sociali e Salvo Bisconti, assessore allo Sport spettacolo e turismo. Per l’associazione “Teniamoci per mano Onlus” sono intervenuti Rosario Ciringione (clownterapista “in arte” Zufolo), responsabile del distretto di Palermo e la Giuliana Costa (clownterapista “in arte” Pinguì) insieme ad un numeroso staff. Importanti anche i contributi dell’associazione “Autismo Villabate onlus”con la presenza del suo presidente Giovanni Giarrizzo. Hanno presenziato anche Maria Giuseppa Cassenti, presidente della Aics comitato provinciale di Palermo, Pino Cannizzaro e Pietro Paolo Russo di supporto logistico alla manifestazione.

Importanti parole sono state spese infine da Francesco Paolo La Parola, presidente dell’associazione Acsd Himera che ha ricordato gli inizi di questa “avventura”: “La decisione di fondare una associazione è scaturita nel 2011 a seguito di una collaborazione ad un progetto, da qui una serie di iniziative a sfondo sociale che ci hanno condotto fino ad oggi, alla nascita di 'Re includiamoci oltre le barriere' e al 'Villaggio sportivo itinerante'”.

Patrizia Bruno, invece, responsabile del progetto “Re includiamoci oltre le barriere” ne ha sottolineato le peculiarità e gli ambiziosi obiettivi: “E’ stato avviato il primo giugno 2021, ha durata semestrale, ed è stato finanziato dalla presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per le Politiche della famiglia. Si colloca all’interno di un bando, un avviso pubblico per il finanziamento di progetti che favoriscono interventi di educazione non formale e informale e anche di attività ludiche rivolte all’infanzia e all’adolescenza. Nel nostro caso la linea di intervento è l’inclusione, la non discriminazione, l’equità con particolare riferimento ai soggetti diversamente abili. Questi obiettivi vogliamo raggiungerli attraverso lo sport”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Ficarazzi il villaggio sportivo itinerante: sport e giochi per i bimbi disabili

PalermoToday è in caricamento