Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Ficarazzi, marcia per la vita: il sindaco prende parte al corteo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Avrei voluto esserci anch'io", è stata la dichiarazione d'intenti di un bambino mai nato ad aprire il corteo della marcia per la vita, la manifestazione contro l'aborto, che si è svolta sabato 16 maggio a Palermo. La manifestazione, a cui ha preso parte il sindaco di Ficarazzi, avv. Paolo Francesco Martorana e sostenuta da un folto gruppo di associazioni onlus, è stata supportata anche dal mondo politico e amministrativo.

La marcia, afferma il sindaco Martorana, si traduce in una forma di denuncia su una società sempre più lontana dai più semplici valori etici e morali.
Non per nulla, la metodica con cui si effettuano aborti e l'uso della pillola del giorno dopo sono le cause principali del progressivol'invecchiamento della popolazione, sempre più contraria al naturale e fisiologico sviluppo sociale e ad accogliere la gioia della nascita nella propria vita.

"Ho deciso di difendere l'amore per la vita, il valore cristiano di lasciare sulla terra la nostra eredità morale...", così il sindaco ha spiegato la sua partecipazione alla giornata sulla vita, considerando la paradossale condizione sociale in cui aspettative di vita sempre maggiori non incoraggiano nuove nascite, la famiglia quale particella primaria della società e il diritto/dovere da parte delle istituzioni di preservarla e difenderla.

"Un popolo senza figli non ha avvenire..", ha commentato il primo cittadino rifacendosi alle parole di Papà Francesco: "I bambini e gli anziani costituiscono il futuro dei popoli: i bambini perché porteranno avanti la storia, gli anziani perché trasmettono l'esperienza e la saggezza della loro vita"

Maria Luisa Domino
Ufficio Stampa - Comune di Ficarazzi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ficarazzi, marcia per la vita: il sindaco prende parte al corteo

PalermoToday è in caricamento