menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La premiazione

La premiazione

App per andare in bici, mattonelle e aerogeneratori: Festival dell'Ingegno premia giovani palermitani

Ben 67 i progetti presentati. Il rettore Micari: "I giovani, la loro creatività e il loro talento sono una risorsa straordinaria, che abbiamo il dovere di fare crescere". Già confermata la seconda edizione del concorso di idee

C'è la app che consente ai palermitani di potere fare tutte le operazioni per potere fare una passeggiata in bicicletta o in auto. Oppure le mattonelle che, appena vengono calpestate, producono energia. Venti idee, nate dalle menti degli studenti palermitani, questa mattina sono state premiate nel corso del primo Festival l'Ingegno. Il concorso di idee, promosso da Comune e UniPa, dedicato ai giovani di età compresa tra i 6 e i 39 anni, ha visto sfidarsi, alla ricerca di soluzioni innovative ai bisogni individuati dalle imprese ben 67 progetti. La cerimonia si è svolta nel Padiglione 16 della Fiera del Mediterraneo, alla presenza di centinaia di studentesse e studenti, del sindaco Leoluca Orlando e del rettore Fabrizio Micari.

"Si conclude oggi –  ha commentato il sindaco Orlando - un percorso iniziato circa un anno fa di cui siamo pienamente soddisfatti e che ci ha visti coinvolti in un esperimento di virtuosa triangolazione tra aziende, saperi e territorio. Grazie a questa collaborazione, Palermo dà oggi visibilità e strumenti ai suoi giovani, offrendo una opportunità di crescita a tutto il territorio".    

A premiare i vincitori le aziende: Altracultura, Amap, Amat, Amg Energia, Morettino, Cida/la vie en rose, Cisco, Easy Lumen, Edison, Enel, Fondazione Rimed, Fondazione Teatro Massimo, Contorno, Gesap, Ikea, Italtel, Lidl, Sispi, ST microelectronics, Vodafone e Wind.

"Fare da ponte tra le nuove generazioni ed il mondo delle imprese - ha dichiarato l'assessore alle Attività produttive Giovanna Marano - è una necessità per uno sviluppo locale di cui dovranno essere i protagonisti. L’obiettivo finale a cui puntiamo anche con la presentazione della seconda edizione del Festival, è quello di creare un legame che possa intensificare l'accompagnamento e l'inserimento dell'innovazione come leva per nuovi traguardi imprenditoriali”.

“I giovani, la loro creatività e il loro talento – ha sottolineato il rettore Fabrizio Micari - sono una risorsa straordinaria, che abbiamo il dovere di fare crescere e stimolare. Il Festival dell’Ingegno dimostra pienamente come il lavoro svolto in sinergia tra Ateneo e Città abbia portato ad un risultato importantissimo che vede le idee di studentesse e studenti concretizzarsi in utili e innovative soluzioni per il nostro territorio e per le sue imprese. La strada intrapresa sta portando buoni risultati che ci incoraggiano a proseguire in questa direzione”.

Nel corso della premiazione è stata presentata la tredicesima edizione di Startcup Palermo, la competizione tra gruppi di persone che elaborano idee imprenditoriali basate sulla ricerca scientifica. 

Alcuni dei progetti vincitori:

1. Vince Omnia Cultura Group (Federica Terranova e Francesco De Caro Carella). Altracultura Srls chiedeva una strategia comunicativa e divulgativa sul territorio palermitano per far crescere la partecipazione di pubblico all'evento annuale Palermo Comic Convention. L'idea vincente è un progetto articolato che propone diverse strategie comunicative strutturate ad hoc, con l'intento di coinvolgere le fasce di utenti di varie età comprese quelle che non utilizzano la comunicazione web. Premio: Stage formativo di tre mesi durante l’organizzazione della prossima edizione del festival. Rimborso di 300 euro (al mese) a fronte della partecipazione ad almeno il 70%. 

2. Vincono Francesco Arena e Marco Sinagra  (vincitori ex aequo). Amap Spa era alla ricerca di un progetto tecnologico per la “Creazione di un sistema che consenta la lettura a distanza dei misuratori idrici presenti in città e in provincia”. L'idea vincente di Francesco è un progetto di sistema diviso in tre dispositivi: 1. Scheda elettronica client, 2. Server remoto per archiviazione dati, 3. Software per la gestione delle schede client e del database presente sul server. L'idea vincente di Marco è un dispositivo denominato SmartWIN che non costituisce solo un sistema di misura, ma un sistema intelligente di monitoraggio e controllo costante della rete, in grado di fornire informazioni su potenziali perdite idriche, malfunzionamenti o manomissioni della rete. Premio: 2.500 ciascuno.

3. Vince il gruppo del Vittorio Emanuele III (Giuseppe Ganci, Emanuele Castronovo e Gabriele Musso). Amat chiedeva di sperimentare una piattaforma per la gestione del sistema di mobilità casa-scuola, casa-lavoro. L'idea vincente è uno studio di fattibilità basato sull'idea di realizzare un sistema che si avvalga di una App e di un sistema stand alone per consentire all'utilizzatore di iscriversi al servizio e di effettuare tutte le operazioni di fruizione della corsa sia per le biciclette che per le auto. Premio: stage formativo in azienda di mesi 3, nell’ambito dei servizi di mobilità sostenibile, retribuito secondo quanto stabilito per legge.

4. Vince Salvatore Giuseppe Cappello. AMG Energia chiedeva di trovare soluzioni per integrare l'illuminazione pubblica con fonti rinnovabili. L'idea vincente sono piccoli aerogeneratori ad asse verticale posizionati sulla sommità di lampioni stradali. Premio: borsa di studio da mille euro.

5. Vince il gruppo del Vittorio Emanuele III (Andrea Ciacciofera, Vincenzo Formisano e Filippo Bruno). Amg Energia S.p.A. chiedeva di trovare soluzioni di efficienza energetica nelle scuole. L'idea vincente è quella di usare delle mattonelle piezoelettriche da posizionare nelle palestre delle scuole e negli spazi molto frequentati all'interno dell'edificio scolastico dove verranno calpestate in modo da trasformare energia meccanica in energia elettrica. Premio: borsa di studio da mille euro.

6. Vincono Flavia Ferrara e Rose Team (Maria Rita Fragalà, Elvira Chiarello, Fulvia Sansone, Silvia Giuseppa Ruvolo e Miriam Fiore)
Cida chiedeva una strategia o un prodotto innovativo per dare rinnovato valore al negozio sotto casa. Idee vincenti: entrambe le proposte hanno individuato una serie di attività ed iniziative che gli store fisici potrebbero attuare al fine di dare rinnovato valore al negozio sotto casa. Premio: per ciascuna idea vincente un tirocinio da 3 a 6 mesi retribuito con 500 euro mensili.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento